LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

GAVORRANO. «Decisive le scelte urbanistiche»
ALFREDO FAETTI
DOMENICA, 19 SETTEMBRE 2010 IL TIRRENO - Grosseto

Borghi torna sulla sua “cacciata”: «Qualcuno non ha digerito che abbia bloccato la realizzazione del Progettone Gavorrano»



Massimo Borghi è tornato ieri a difendersi dalle accuse contenute nella mozione di sfiducia presentata dal Pd gavorranese. L’ex sindaco ha voluto affrontare un argomento in particolare: l’urbanistica e nel farlo ha raccontato la storia del “Progettone Gavorrano”.
Inserita nella mozione come uno delle motivazioni per la sfiducia, l’urbanistica è stata al centro della discussione nell’incontro di ieri a Bagno con l’ex sindaco.
«Sono stato accusato di aver fermato i progetti» dice Borghi e carico di tutta la documentazione necessaria, ha spiegato del Progettone Gavorrano. «Al momento dell’accordo con il Pd per presentare la lista, ho subito pressioni sottili e personali affinchè portassi avanti questo progetto, a cui sono sempre stato contrario». Questo Progettone prevedeva la costruzione di 70 appartamenti, 50 garage e di un parcheggio sotterraneo di 150 posti là dove sono le scuole medie ed elementari di Gavorrano, che a loro volta serabbero state spostate in un’altra area. Non convinto, e raccomandato della “massima cautela” dall’architetto comunale, Borghi ha commissionato a un professionista una perizia legale su questa operazione. «Ne è venuto fuori - spiega - che il progetto lo avrebbe dovuto fare il comune (per un totale di 700.000 euro) e che avevamo il compito di trovare un accordo con i privati oppure di acquisire i terreni». Dopodichè, Borghi ha fatto fare uno studio sui costi e i benefici del Progettone. «Il costo per il privato che avrebbe vinto il bando - continua - era di 17.928.000 di euro e i benefici sarebbero stati di poco più di 12.000.000 di euro». Insomma, un saldo negativo di oltre 5 milioni di euro, ammortamenti esclusi. Gli scenari che si sarebbero aperti da questa situazione, a quanto descrive l’ex sindaco improponibile per qualsiasi ditta costruttrice, sarebbero stati tre: o il bando sarebbe stato disertato dai privati, o una ditta se lo sarebbe aggiudicato per poi lasciare i lavori a metà o addirittura «poteva rappresentare una ghiotta occasione per i soldi mafiosi da riciclare che circolano nel nostro territorio. - ha detto Borghi - Per questo l’ho fermato».
Con l’urbanistica Borghi non finisce qui. Tocca tutti i punti su questo tema in cui è stato attaccato in questi 14 mesi, compresa la cantina progettata da Renzo Piano anni fa. «Quella struttura è in deroga rispetto al regolamento urbanistico. Chi ha messo l’urbanistica nella mozione avrebbe fatto bene a pensarci meglio».



news

22-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news