LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Patrimonio regionale, accertamento necessario. Occorre prestare attenzione al problema degli usi civici
Enrico Caterini*
Cultura (21/09/2010) GAZZETTA DEL SUD





Ho appreso dalla stampa con condivisione che l'assessore regionale al patrimonio ha avviato un'attività di accertamento del patrimonio regionale al fine di valutarne un'adeguata valorizzazione. Opera meritoria ed irrinunciabile soprattutto in tempi di finanze disastrate. Il fine è indiscutibile, i «come» meriterebbero approfondimenti tecnici prima che politici, ma ciò appartiene a quel consunto e insuperato detto einaudiano «conoscere per deliberare», patrimonio comune della politica contemporanea. Non ho compreso dalla notizia di stampa se in detta opera ricognitiva siano inclusi gli usi civici, sebbene tema di no, per la ragione che essi ricadono - per prassi - nella delega dell'agricoltura. Ciò causerebbe un rischioso scollamento amministrativo se non coordinato sul piano delle rispettive amministrazioni. Pur in assenza di dati statistici ufficiali può attendibilmente indicarsi nel 15% la media del territorio calabrese interessato da usi civici (circa 2.300 km2). In alcuni comuni i dati sono molto più significativi, per esempio a Cetraro su 2.500 ettari, 1.500 sono interessati da usi civici. La gran parte di essi riguarda aree boschive di rilevante pregio paesaggistico-ambientale, ma non ne sono esenti aree a vocazione agricola o di fatto a destinazione edificatoria. Le potenzialità produttive-protettive di dette aree sono per i singoli enti di gestione allo stato inestimabili ma certamente rilevanti. Si pensi che sul finire dell'800 i cittadini di Corigliano Calabro non erano obbligati a nessuna imposizione fiscale verso il comune giacché questi ricavava i suoi proventi dalle terre civiche. Detti diritti sono inusucapibili, quindi, ogni possesso o titolo non conseguente ad un procedimento di legittimazione-affrancazione non li estingue. Il Dipartimento di Scienze Giuridiche «Costantino Mortati» ha formato, attraverso un Master che si è concluso qualche anno fa, una cinquantina di professionisti con la specializzazione di esperti e periti demaniali, un patrimonio culturale che ha posto la Calabria sulla scia di quelle regioni (dell'arco alpino e dell'Appennino centrale) con maggiore attenzione e tradizione al fenomeno. La Regione si è dotata di una legge regionale in materia, ma residua una questione irrisolta: l'archivio. Gli archivi documentali sugli usi civici nel Mezzogiorno d'Italia (ex Regno delle due Sicilie) hanno una sede regionale presso il Commissariato e, dal trasferimento delle funzioni, un'altra presso i competenti Uffici dell'Assessorato regionale competente. Si tratta di materiale prodotto dal primo decennio del 1800 (legislazione sull'eversione feudale) sino all'attualità. Lo stato di conservazione varia in considerazione del materiale cartaceo adoperato (carta da tessuto o da cellulosa), del tasso di umidità dei luoghi di archiviazione e dell'usura da consultazione. Non da ultimo, molto della conservazione degli archivi dipende dal controllo sulla gestione dei medesimi che la carenza di personale addetto spesso rende pressoché inesistente. Le carenze dello stato di conservazione e di gestione degli usi civici in Calabria è fonte di incertezze giuridiche che alimentano non pochi contenziosi e privano di un'adeguata valorizzazione il patrimonio. La digitalizzazione e la indicizzazione del materiale di archivio svolgerebbe una funzione conservativa ed una semplificativa dell'accesso agli atti da parte dei cittadini. La semplificazione dell'accesso dipenderebbe dalla consultabilità on-line dei documenti e da una ricerca agevole anche per i non esperti. L'assessore regionale al patrimonio ad integrazione del suo impegno potrebbe occuparsi di una materia tanto negletta quanto importante per l'erario.
*Direttore Dipartimento Scienze Giuridiche "Mortati"





news

24-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news