LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

BOLOGNA - Il rilancio della Soprintendente "Pedonalizzate le Due Torri"
MERCOLEDÌ, 22 SETTEMBRE 2010 LA REPUBBLICA - Bologna





Di Francesco: ma sul Civis non posso fare più niente


La Soprintendente Carla Di Francesco riapre la partita della pedonalizzazione dell´area sotto le Due Torri. E questa volta non per mettere in salvo la stabilità di Garisenda e Asinelli dal rischio di passaggio del Civis - sulle quali il Comune sta per terminare il monitoraggio avviato dopo l´allarme lanciato dal vulcanologo Enzo Boschi - ma semplicemente perché «sarebbe meglio che il traffico lì non ci fosse: la città ha una sua dimensione che tende a scomparire con il traffico».
Un amo gettato nella competizione elettorale, che ottiene subito il sì bipartisan di Manes Bernardini, Lega Nord, e di Milena Naldi, Sinistra Ecologia e Libertà. La Di Francesco, ieri alla presentazione delle giornate regionali della Cultura e impegnata in passato in una dura battaglia per ridurre al minimo l´impatto del Civis nel centro storico, lo dice chiaro e tondo: «Spererei che si pedonalizzasse. Certo è che lo snodo sotto le Torri è un punto congestionato. Lì c´è una situazione caotica non degna del luogo». Quindi, «eliminare il traffico sarebbe ideale». In alternativa, la Soprintendente immagina una chiusura quantomeno al traffico privato e un alleggerimento dei mezzi pubblici in transito sull´incrocio tra via Rizzoli, San Vitale e Strada Maggiore. Per il resto, rimane il giudizio negativo sul Civis: «Non doveva passare per il centro, ma ora non si può fare niente». Un punto questo su cui Bernardini insorge: «Sono lacrime di coccodrillo. Perché la Di Francesco non ha detto nulla quando Delbono e Cofferati andavano avanti col progetto?».
L´ultima possibilità di fermare il filobus, per gli anti-Civis, resta ormai l´inchiesta aperta dalla Procura sugli esposti del coordinatore Pdl Fabio Garagnani e di Italia Nostra, dopo la notizia che nemmeno il ministero ha mai autorizzato il transito del filobus. Quanto alle pedonalizzazioni lo stesso commissario Anna Maria Cancellieri - che pure ha spento Sirio due ore prima per tutta l´estate - si è sempre detta favorevole a "piccole chiusure del traffico", compresa l´area sotto le torri. Aggiungendo però che «si tratta di un argomento da campagna elettorale, da lasciare in consegna al prossimo sindaco». Nel frattempo Palazzo D´Accursio, che a giugno ha pedonalizzato via Orefici, punta ora a chiudere al traffico anche piazza San Domenico, piazza Minghetti, e i percorsi "Genus Bononiae", cioè quelli del museo della città, tra via Indipendenza e via Nazario Sauro e attorno a via Farini.
(s. b.)



news

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

Archivio news