LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - PISA. Ambientalisti e Lunardi: la Tenuta di San Rossore resti all’interno del Parco
MERCOLEDÌ, 22 SETTEMBRE 2010 IL TIRRENO




Il fronte è contrario al consiglio regionale che vorrebbe costituire un’azienda agricola toscana




PISA. Gli ambientalisti non ci stanno. Sono contrari al documento del consiglio regionale che ha approvato la costituzione di un’azienda agro-forestale cui verrà trasferita, insieme ad altre aziende e beni regionali, la proprietà e la gestione della Tenuta di San Rossore. E, della stessa opinione, è Giancarlo Lunardi, presidente del Parco di Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli.
Il fine cui si ispira il consiglio regionale è nobile: risparmiare sulla spesa pubblica. Ma il risultato per San Rossore sarebbe negativo.
I circoli di Legambiente di Pisa, Viareggio, Valdera, la Lipu di Pisa e l’Oasi Lipu di Massaciuccoli cui si aggiungono il Wwf di Pisa e Italia Nostra di Viareggio lanciano un appello alla Regione e agli enti della comunità del Parco affinché la soluzione prospettata dal consiglio regionale sia ripensata (l’iter prevede il lavoro in commissione per poi tornare in consiglio regionale per la definitiva approvazione).
Gli ambientalisti contestano che l’operazione possa portare a un risparmio di risorse in quanto «il Parco ha gestito la Tenuta con criteri di economicità ed efficienza, evitando la duplicazione di uffici e funzioni: un’unica ragioneria, un’unica segreteria, unici il presidente e il consiglio direttivo, che amministrano San Rossore curando e valorizzando il grande patrimonio sia naturalistico che immobiliare che contiene». Mentre, sotto il profilo pratico, «l’attività che si vorrebbe affidare all’Azienda riguarda solo una parte marginale, circa il dieci per cento, della Tenuta: il resto è costituito da foreste, arenili e zone umide, già gestite con criteri di “tutela degli ecosistemi e della biodiversità”».
Anche il presidente del Parco, Giancalo Lunardi, è contrario allo scorporo. «Annettere la Tenuta all’azienda agricola di Alberese o la Di Cesa di Arezzo non ha senso. San Rossore - spiega il presidente - non è un’azienda agricola. Si occupa soprattutto della tutela ambientale e paesaggistica e il passaggio dalla Presidenza della Repubblica alla Regione prevede che i due milioni di euro che ogni anno arrivano dallo Stato non vadano spalmati sulla Toscana. Inoltre, la Tenuta possiede fabbricati che sono superiori ad un piccolo Comune. E, per questo, abbiamo un apposito ufficio tecnico».
Il presidente Lunardi ricorda che gli edifici sono a disposizione degli enti e della città. Solo nel 2009, nella sala Gronchi a Cascine Vecchie, sono state organizzate 30 iniziative di cui 25 per i comuni di Pisa e San Giuliano. Quest’ultimi, sono i due Comuni che territorialmente si dividono la Tenuta.
«Aspetto - è la conclusione di Lunardi - che i due sindaci, Filippeschi e Panattoni, e il presidente della Provincia, Andrea Pieroni, si esprimano sulla scelta del consiglio regionale».



news

22-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news