LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

BOLOGNA - L´appello. Mambo, l´sos di Sassoli "Rischiamo di chiudere"
PAOLA NALDI
GIOVEDÌ, 23 SETTEMBRE 2010 LA REPUBBLICA Bologna

Sassoli e Il futuro del museo

«Se le cose non cambiano a gennaio 2012 il Mambo chiude. La situazione è precaria per non dire drammatica. I finanziamenti sono stati drasticamente ridotti ma soprattutto non percepiamo più nessun interesse da parte della città verso questo progetto». È un annuncio amaro quello fatto da Lorenzo Sassoli de Bianchi, presidente del museo. Un allarme cui risponde subito il commissario Annamaria Cancellieri, che ieri sera ha incontrato Sassoli alla vernice della mostra di Dino Gavina: «Dovremo rivedere in bilancio il modo in cui sono distribuiti i soldi nella cultura, rinunciare a qualcosa e scegliere delle priorità. Certamente Mambo è una priorità. È un orgoglio di questa città».


Ma è ai futuri candidati sindaci che Sassoli rivolge il suo appello: dal 2005 il contributo della Casse di Palazzo d´Accursio al Mambo è passato da 1020mila euro a 720mila nell´ultimo mandato di Cofferati fino al taglio netto voluto dalla giunta di Delbono che lo ha ridotto a 470mila euro. «Il Comune è in oggettiva difficoltà, ma si dovranno fare delle scelte, anche ridiscutendo l´assetto patrimoniale - incalza Sassoli - . Se vogliamo essere competitivi con gli altri grandi musei italiani dobbiamo avere bilanci diversi: il Madre di Napoli si lamenta perché il contributo da parte del Comune è passato da 11 milioni a 8 milioni mentre la Fondazione Cassa di Risparmio di Torino assicura al Museo di Rivoli 6 milioni l´anno. Il Mambo costa 3 milioni». Ma non è solo una questione di numeri. Alti, almeno quando si parla di visitatori: nel 2008, con i suoi 93.942 visitatori, è stato l´ottavo museo civico più visitato in Italia, superando la Galleria d´arte moderna di Torino. Nel 2009, in città, ha superato le presenze del museo civico Archeologico.
Quello che si lamenta è un mancato dialogo tra i vertici della Istituzione Gam e l´amministrazione. «Negli ultimi due anni a nessun tavolo si è sentita la nostra voce per progettare l´avvenire - rincara il direttore Gianfranco Maraniello - . Il vero problema è poter programmare e quindi attivare nuove economie, da sponsor o come coproduttori di eventi. Le nostre entrate, dal merchandising, dai biglietti, dalle visite, sono state nel 2009 quasi 500mila euro e superano il contributo del Comune. Che è di 470mila euro, e non 521mila, come appare: la differenza di 50mila euro, corrisponde al rimborso che spetta ai membri del Cda, e al quale essi rinunciano a favore del museo, per nuove acquisizioni». Il congedo non lascia spazio a ottimismi: «Quando sono arrivato - confessa il direttore - c´era un mandato che era prioritario per la città: lo sviluppo della Manifattura delle arti e del Mambo come eccellenza. Credo che non si sia tenuto fede a quanto programmato. Qualcuno fa scelte politiche precise anche se non sappiamo né chi né come».
(paola naldi)



news

24-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news