LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - Mura, pista ciclabile e più illuminazione
VENERDÌ, 24 SETTEMBRE 2010 Pagina 5 - Lucca IL TIRRENO




Lampioni anche sotto il baluardo di S. Martino dove si è denudato un maniaco



Si ipotizza anche l’apertura di un altro baluardo su richiesta dei turisti: potrebbe essere quello di via delle Conce

I.B.
LUCCA. La pista ciclabile e l’illuminazione sulle Mura. I lampioni sotto il baluardo di San Martino. I lavori al San Colombano già da lunedì e la riapertura di un altro sotterraneo, con tutta probabilità quello in fondo a via delle Conce. Riparte l’operazione di recupero e rilancio delle Mura, con il progetto anche di sottoporre la cinta a una pulizia radicale, secondo quanto annuncia l’assessore al turismo Moreno Bruni, che ha la delega alla gestione e valorizzazione del più importante monumento lucchese.
Per alcuni interventi, come quello sul San Colombano, i soldi sono già disponibili; per altri, invece, è in corso una campagna di coinvolgimento di altri enti e soggetti disposti a intervenire sulle Mura, visto che il Comune non riesce a farlo con risorse proprie. «Inoltre - evidenzia l’assessore Bruni - per ogni lavoro che andremo a effettuare ci confronteremo e seguiremo le indicazioni che ci verranno dalla Sovrintendenza alle Belle arti, visto che le Mura sono vincolate come monumento nazionale».
SAN COLOMBANO Da lunedì inizieranno gli interventi di sistemazione del sotterraneo, in modo da poter far avviare i lavori necessari ad aprire anche l’ultimo spezzone di sotterraneo. L’intervento è già stato finanziato con un contributo di 30mila euro della Fondazione Banca del Monte. Una volta che il recupero della porzione di sotterraneo sarà ultimato - dovranno anche essere captate e raccolte le acque di infiltrazione - il baluardo verrà riaperto e utilizzato per iniziative culturali ed esposizioni «visto che le tre mostre organizzate in estate - evidenzia Bruni - hanno ottenuto un grande successo. Una ha registrato 9mila visitatori, un’altra 12mila e quella sulla Francigena che è ancora in corso (chiuderà il 30 settembre) è sempre molto frequentata».
SAN MARTINO Una delle priorità - annuncia l’assessore Bruni - sarà il recupero e la messa in sicurezza del sotterraneo di San Martino, in fondo a via Buiamonti. Il maniaco appostato sotto il baluardo di San Martino accelererà una serie di interventi che l’amministrazione comunale, insieme all’Opera delle Mura (oggi operativa con il nuovo consiglio di amministrazione), aveva già in programma. «La nostra idea - conferma Bruni - è di illuminare il baluardo e il sotterraneo che non vogliamo più funzioni solo come un sottopassaggio. Vogliamo ripulirlo e riaprirlo, dandogli una funzione, un utilizzo preciso. Vogliamo che le persone frequentino le Mura in tutta sicurezza e non vogliamo certo che i passaggi o i sotterranei diventino solo degli orinatoi».
SOTTERRANEI DA VALORIZZARE Uno degli obiettivi dei prossimi mesi - assicura Bruni - è rilanciare altri sotterranei oltre a quello di San Colombano. In pole position sembra esserci quello in fondo a via delle Conce, anche se al momento il Comune non scarta altre ipotesi. «Anche in questo caso - riprende l’assessore alle Mura - la riapertura del sotterraneo coinciderà con una sua funzione specifica. Insieme all’Opera delle Mura vorremmo che il sotterraneo, quello in fondo a via delle Conce (o un altro che venisse scelto) diventi parte di un itinerario turistico alla scoperta della città. In particolare dovrebbe consentire ai turisti di capire come siano realmente strutturate le Mura. In un primo momento almeno, l’apertura avverrebbe su richiesta: guide o agenzie turistiche dovranno presentare una domanda all’Opera delle Mura o a Itinera e pagare una piccola quota. In questo modo saremo sicuri che il sotterraneo sarà aperto solo quando verrà davvero visitato e utilizzato e non ci sarà la possibilità di trasformarlo in un ricettacolo di sporcizia o peggio».
PISTA CICLABILE È una delle priorità nel recupero delle Mura. Sono sempre più frequenti al Comune le richieste di ciclisti che vorrebbero una corsia riservata sulle Mura «e ci stiamo organizzando - garantisce Bruni - per realizzarla in tempi brevi anche perché i costi non solo altissimi».
LUCI E RIPULITURA L’altro progetto ambizioso del Comune è di ripulire le Mura dalla patina di sporcizia che si è accumulata nei secoli e di dotarle di un’illuminazione all’altezza del monumento. «Per questi interventi - ammette Bruni - occorrono molti soldi (solo per l’illuminazione si va da 300mila a 400mila euro) e le risorse nostre non bastano. Per questo ci stiamo muovendo per cercare fondi diversi. Ci sono già soggetti che avevano mostrato interesse a investire: ora valuteremo se sono davvero disponibili».



news

26-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 26 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news