LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - LUCCA. Stop al consumo di territorio senza regole
VENERDÌ, 24 SETTEMBRE 2010 - Lucca IL TIRRENO




L’associazione Parco preoccupata dal pressing sulla giunta



Da 14 mesi in atto una cementificazione selvaggia: una inevitabile fatalità o volontà politica?

Ancora all’attacco l’associazione Parco Sant’Anna che teme pesanti conseguenze per il consumo del territorio in atto. L’associazione si chiede se sia una inevitabile fatalità o una precisa volontà politica.
«Il 15 dicembre 2009 il sindaco Favilla chiese ed ottenne dal consiglio comunale l’approvazione del documento di 182 pagine contenente “direttive e linee guida” per il riordino della politica urbanistica comunale. In esso - dice l’associazione - si delineava una precisa ipotesi risolutiva (dei guai procurati dal vigente regolamento urbanistico) articolata su due steps che la giunta municipale e il sindaco avrebbero dovuto attuare mediante “atti consequenziali”: variante agli attuali strumenti urbanistici (la cosiddetta variante di minima entità al piano strutturale e variante di manutenzione e riallineamento al regolamento urbanistico); variante generale al piano strutturale».
Per come un cittadino medio intende il nesso di consequenzialità, per l’associazione c’era da aspettarsi che il secondo atto (variante generale) dovesse seguire e porsi in coerenza logica rispetto al primo (approvazione di una variante di minima entità e riallineamento).
«Invece il 7 settembre 2010 la giunta municipale ha approvato l’avvio di procedimento di variante generale al piano strutturale senza più curarsi di proporre al consiglio comunale l’adozione delle due preannunciate variantine di manutenzione degli strumenti urbanistici vigenti, che lo stesso Comune aveva riconosciuto come ormai illegittimi perché in aperto contrasto con leggi e regolamenti regionali in materia - afferma ancora l’associazione -.
«Il 7 maggio 2010 il sindaco e il gruppo scientifico avevano presentato agli ordini professionali ed alle associazioni civiche, tra cui la nostra, i contenuti delle variantine di manutenzione che da lì a qualche settimana sarebbero stati portati in consiglio comunale per la necessaria ed urgentissima adozione, in modo da poter finalmente porre in salvaguardia l’attività urbanistica sul territorio comunale, che da luglio 2009 risulta di fatto liberalizzata perché sottoposta ad un regolamento urbanistico in parte decaduto, in parte contrastante con il piano strutturale ad esso sovraordinato».
Dopo 14 mesi di deregulation, la decisione dell’amministrazione di avviare il procedimento per un nuovo piano strutturale, senza prima aver posto urgente rimedio alle gravi illegittimità contenute nel regolamento urbanistico vigente, per l’associazione «va a favorire quei pochi che potranno ancora approfittare del disallineamento tra i due principali strumenti urbanistici vigenti (piano strutturale e regolamento) per ottenere nuovi permessi di costruire, ma va a danneggiare tutti i cittadini che vorrebbero un utilizzo del territorio rispettoso di legge, regolamenti, criteri di sostenibilità ed esigenze ambientali e della salute».
L’associazione chiede Comune di non cedere più alle pressioni dei cementificatori che vede anche in questi giorni in pressing, come dimostrano gli inteventi per lo stadio e il parco S. Anna.



news

24-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news