LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TORINO - Cultura, rivolta contro i tagli - Biblioteche, basta acquisti di libri
DIEGO LONGHIN
SABATO, 25 SETTEMBRE 2010 LA REPUBBLICA - Torino

Passoni contro Alfieri: "E´ su una navicella, torni sulla Terra"

Il direttore Messina: "Per ora spendiamo risorse residue, poi dovremo fermarci"

La decisione del Comune di azzerare le spese per i volumi e la riduzione drastica dei fondi per Regio, Stabile e Museo del Cinema

Le biblioteche non comprano libri. Vergnano: si rischia un Carlo Felice bis




Biblioteche senza nuovi libri e a secco di periodici, teatri in bilico, sulla falsa riga del Carlo Felice di Genova, cartelloni a rischio per mancanza di soldi. Gli ultimi tagli annunciati dal Comune, a cui si aggiungeranno presto quelli della Regione, provocano la rivolta dei numeri uno delle Fondazioni, da Vergnano a Christillin, che pensano a forme eclatanti di proteste. «La situazione è drammatica - dice l´assessore Alfieri - ma il Comune è vittima». E Passoni attacca: «Alfieri e qualcun altro tornino dallo spazio sulla Terra».
LONGHIN E NOVELLI
Un anno senza nuovi arrivi, con gli scaffali a secco di edizioni fresche e degli ultimi volumi delle collezioni, oltre agli espositori dei periodici mezzi vuoti. A questo potrebbe portare il taglio netto, da 800 mila euro a zero, del fondo acquisti per le sedici Biblioteche Civiche. Uno degli interventi sul fronte Cultura deciso dal Comune dopo le sforbiciate imposte da Roma sull´anno in corso, oltre alla riduzione dei trasferimenti rispetto alle Fondazioni: Musei, Cinema, Regio e Stabile.
Già da tempo le Civiche avevano rallentato gli acquisti di libri, ma l´azzeramento del capitolo di spesa, che serve per accendere nuovi mutui, rischia di bloccare il sistema: «Ad oggi stiamo acquistando - spiega Paolo Messina, responsabile delle Biblioteche - ma utilizziamo vecchie risorse. La riduzione a zero del fondo avrà effetti fra qualche mese. Si tratta di soldi che in parte vengono impiegati per i periodici, e gli abbonamenti vanno fatti in tempo, il resto per i libri».
Stop all´arrivo di romanzi, saggi, passando per i volumi delle collezioni, riviste e prodotti multimediali. «Sappiamo bene che la situazione è difficile sia a livello nazionale sia a livello locale - aggiunge Messina - vedremo nel dettaglio cosa potremo fare, ma il rischio che l´attività di acquisto si fermi almeno per alcuni mesi». Proprio ora che le Civiche hanno raggiunto un piccolo record, mettendole a confronto con le altre strutture delle grandi città: «Si è superata la media di un prestito a residente - spiega Messina - si è andati oltre il tetto dei 933 mila con oltre 1 milione e 200 mila persone che frequentano le biblioteche».
Il taglio degli 800 mila al fondo si va ad aggiungere alla sforbiciata di 400 mila euro ciascuno per Stabile e Regio, di 300 mila per Cinema e di 200 mila per i Musei. «È una situazione drammatica - dice Fiorenzo Alfieri, assessore alla Cultura di Palazzo Civico - le fondazioni si trovano a dover fronteggiare, con i teatri aperti e i cartelloni messi a punto, le riduzioni di fondi dello Stato, della Regione e del Comune. Ma non possiamo fare altrimenti, noi siamo vittime, e sulla questione c´è un coinvolgimento pieno sia del sindaco sia dell´assessore Passoni. Speriamo di recuperare risorse con l´assestamento di fine anno».
L´assessore Gianguido Passoni teme invece che la querelle scoppiata attorno ai tagli alla Cultura nasconda tatticismi: «Non conosco i numeri - dice - nelle riunione con i direttori ho solo detto che bisognava tenere conto della riduzione di 48 milioni a causa del patto di stabilità. Non ho ancora avuto un ritorno. Anzi. I tagli ipotizzati potrebbero non bastare. Oppure sì. Discutiamone però». E aggiunge: «Sarebbe il caso di mandare un segnale radio alla navicella dove si trova Alfieri assieme a qualcun altro per dirgli di tornare sulla Terra. Il prossimo anno faremo i conti con un taglio di 50 milioni ai trasferimenti. Chi si assume la responsabilità? Non è che Tremonti decide, Passoni esegue e gli altri stanno a guardare».



news

24-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news