LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

LOMBARDIA - Boschi usati come parcheggi abusivi. Sei denunciati attorno alla Malpensa


Scoperte centinaia di macchine incustodite: vittime della truffa turisti da tutta Italia
None

CARDANO AL CAMPO Chi partiva da Malpensa affidava la propria auto a strutture di posteggio regolari. Coperte, custodite, assolutamente in regola e molto care: cifre vicine ai 100 euro a settimana. Soldi che il partente di turno, lontano dall'Italia per affari o piacere, versava volentieri visto le garanzie offerte dai garage in questione. Peccato, però, che quando il posteggio era pieno i gestori continuavano ad accogliere vetture e incassare contanti.
Le auto in eccesso, e si parla di 600 macchine ad infornata, venivano allegramente posteggiate in tre aree boschive a ridosso dell'aeroporto. All'aperto, senza alcun controllo, senza alcuna protezione e, per di più, in zone regolamentate da ferree tutele ambientali. Quelle sancite dal Parco del Ticino, il parco fluviale più grande d'Europa. «Le superfici in questione - ha spiegato il procuratore Francesco Dettori presentando chi ha lavorato alle indagini, guardia forestale, i militari del Nils di Varese, le polizie locali di Cardano e Somma, nonché la polizia giudiziaria specializzata in reati ambientali coordinata da Davide Corbella - hanno sede a Cardano e Somma. In particolare questa mattina (ieri per chi legge. ndr) sono state sequestrati 90mila metri quadrati di area boschiva distrutta da chi gestiva il giro di posteggi abusivi».
In tutto sono state denunciate sei persone, titolari di altrettanti garage autorizzati in zona Malpensa. I reati ipotizzati vanno dall'utilizzo di aree protette senza alcuna autorizzazione, truffa, violazione delle norme di tutela paesaggistica e ambientale, e sfruttamento di manodopera in nero perché chi si occupava dello spostamento delle vetture in eccesso sotto le fronde per una delle sei società lo faceva in qualità di lavoratore assolutamente ?sommerso?. «Per l'area cardanese, a ridosso del crossodromo del Ciglione - ha spiegato Dettori - esiste in realtà una piccola concessione rilasciata dal Comune per permettere posteggio su una piccola parte del terreno sequestrato. La concessione autorizza il parcheggio non permanente e solo in occasione di eventi sportivi particolari, di 26 macchine. Ne abbiamo trovate 600. Il business, che durava da mesi, ha visto un giro di posteggi abusivi che ammonta a circa 2mila auto complessivamente». E a 100 o 50 euro a settimana parliamo di centinaia di migliaia di euro. «Per le altre aree - ha detto Corbella - quelle di Somma, non esiste la possibilità di avere alcuna concessione di questo tipo. Le zone, infatti, sono vincolate dalle rigide regole di tutela imposte dal Parco del Ticino. Non solo: gli indagati hanno anche disboscato sradicando alberi in area protetta senza alcuna autorizzazione».
All'indagine hanno lavorato tre sostituti pubblici ministeri: Roberto Pirro, Roberta Colangelo e Luca Gaglio. «Oltre ai gravissimi reati ambientali - ha continuato Dettori - sono emerse altre irregolarità. La truffa, o tentata tale, ai danni di chi affidava la propria auto a strutture autorizzate e custodite versando considerevoli somme in cambio di un servizio assolutamente inesistente. Le aree, tra l'altro, erano sprovviste di qualunque sistema di sicurezza. Pensate a cosa sarebbe potuto accadere se una delle vetture avesse preso fuoco a ridosso dell'aeroporto. Il posteggio abusivo, tra l'altro, non aveva stagione; non era insomma limitato al solo periodo estivo quando l'afflusso di passeggeri a Malpensa aumenta in modo esponenziale».
Ora stanno arrivando anche le querele delle vittime: «Ci vorrà un po' di tempo - ha spiegato Corbella - si tratta di persone residenti in tutta Italia, trattandosi di utenti di Malpensa. Attraverso deleghe ai vari uffici di polizia locale da nord a sud stiamo cercando di rintracciare tutte le vittime». A queste si aggiungerà il Parco del Ticino, l'ente maggiormente danneggiato dalla condotta dei sei.
Simona Carnaghi

http://swap.mediaon.it/SWAP/Varese/GiornaleOnLine/giornale_articolo.php?id_pagina=45101&pagina=33&versione=testuale&zoom=&id_articolo=244417


news

24-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 24 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news