LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA Venere di Morgantina. Armao: «Evitate allarmismi sul rientro»
LA SICILIA Martedì 21 Settembre 2010 Prima Enna, pagina 27




Il recente intervento dell´assessore Armao alla provincia di enna
Enrico De Cristoforo
L'assessore regionale ai Beni culturali, Gaetano Armao, replica alle affermazioni del sen. Mirello Crisafulli e dell'on. Ugo Grimaldi sul rientro dell'Afrodite, meglio nota come la Venere di Morgantina. Una vicenda che da mesi suscita polemiche soprattutto sui tempi e sulle modalità con cui il prezioso reperto sarà riportato in Italia dagli Stati Uniti.
Lo stesso Armao si è già recato due volte a Enna per fare il punto delle operazioni di accoglienza della statua rubata diversi anni dal territorio ennese. A ogni incontro dell'assessore regionale, però, sono seguite le reazioni di esponenti politici i quali ritengono che non venga fatto abbastanza per ospitare adeguatamente la Venere, e soprattutto temono che la statua faccia tappa prima in altre città penalizzando così le presenze turistiche nel territorio.
Ora Armao interviene e chiarisce definitivamente alcuni aspetti contestati del rientro della statua.
«Come ho avuto modo di illustrare nella conferenza stampa tenuta due settimane fa a Enna con il presidente della Provincia e il sindaco di Aidone (si tratta quindi di informazioni gia' note) il Governo regionale, da parte sua, ha ottenuto tempestivamente dalle autorita' statali tutte le decisioni necessarie, sicche' l'attenzione finalmente manifestata da tali parlamentari auspichiamo possa condurre a risultati ancor più' consistenti per la miglior riuscita del ritorno della dea in Sicilia in esito all'adozione di atti concreti (interrogazioni, emendamenti alla finanziaria etc) che, per esempio, incrementino le risorse disponibili o il periodo di comodato della chiesa».
«Più specificatamente - aggiunge l'assessore ai Beni culturali - 1) il Governo regionale ha ottenuto nel 2010 dal ministero per i Beni e le attività culturali le risorse (1,5 milioni di euro) a valere sul "Piano gioco lotto", la comunicazione è giunta all'assessorato ai Beni culturali il 4 agosto scorso. E' stata poi ottenuta, a seguito di un serrato confronto con il Ministero, la somma aggiuntiva di 200.000 euro; 2) Il Governo regionale ha parimenti ottenuto la disponibilita' al comodato della chiesa di San Vincenzo Ferreri dal ministero degli interni (appartiene infatti al Fondo per il culto) da scomputare con l'investimento effettuato (e quindi senza oneri per quasi quarant'anni); 3) al fine di monitorare l'attivita' e' stata costituita una task force coordinata dal direttore generale, arch. Campo, l'incarico di progettazione è stato affidato poi il 23 luglio puntando; sulla procedura di affidamento dei lavori con appalto concorso con procedura aperta e ricorso al criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa; 4) il progetto preliminare è stato completato dagli uffici ed andrà in gazzetta entro la settimana; si prevede di presentare nella chiesa di San Vincenzo la statua della Dea proveniente da Malibù inserita nel suo contesto storico-artistico e archeologico; 5) si prevedono due mesi per presentare le offerte (entro il 22 novembre) con possibilità di introdurre proposte migliorative; dal 22 al 26 novembre sara' nominata la commissione di valutazione dei progetti e avviata la procedura di valutazione; sarà valutata la qualità delle proposte: 70% destinata alla qualità architettonica e funzionale, il 30 % all'economicità dell'offerta; 7) selezione del vincitore il 26 novembre; al vincitore sarà concesso un mese per l'esecutività e l'avvio delle opere previste fine dicembre, inizi di gennaio; si prevedono al momento max mesi 4 per la realizzazione dell'opera, tempi inferiori potranno essere proposti nell'offerta e saranno parte importante della valutazione; 8) Con il prefetto di Enna, Giuliana Perrotta, si e' ritenuto di ricondurre tutte le iniziative e attivita' correlate al restauro della chiesa (viabilita, ospitaliti, etc) nell'ambito di conferenza di servizi (la prima si e' gia' tenuta, la prossima e' prevista per i prossimi giorni)».
«Il Governo - conclude Armao - segue con la massima attenzione il rientro, non servono facili allarmismi proprio da chi puo' dare di più».
Il rientro della Venere e l'esposizione degli argenti ellenistici di Eupolemo rappresentano certamente un'occasione unica per il rilancio del territorio ennese. Grazie a questi due eventi si parlerà di Enna in tutto il mondo e probabilmente attireranno migliaia di turisti, ma per garantire un'offerta ricettiva competitiva occorre soprattutto sinergia istituzionale evitando strumentalizzazioni politiche che possono solamente danneggiare ulteriormente la provincia ennese.


21/09/2010



news

21-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news