LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA- LUCCA. Parte il rilancio delle mura. Nuovo trattamento contro le erbacce e arrivano i bagni
DOMENICA, 26 SETTEMBRE 2010 IL TIRRENO Lucca



Lucca. Il presidente dell’Opera, Francesco Colucci, illustra i progetti per il recupero


Per il restauro ci vorranno anni, ma per la pulitura e gli interventi di conservazione delle Mura i tempi saranno più brevi. Questione di mesi, secondo il presidente dell’Opera delle Mura, Francesco Colucci, se la Sovrintendenza sarà d’accordo con la sperimentazione proposta da una ditta veneta, specializzata nella ripulitura e nel restauro di monumenti e mosaici. L’idea è di provare questo trattamento su un’intera parete di una sortita.
LUCCA. Per il restauro ci vorranno anni, ma per la pulitura e gli interventi di conservazione delle Mura i tempi saranno più brevi. Questione di mesi, secondo il presidente dell’Opera delle Mura, Francesco Colucci, se la Sovrintendenza sarà d’accordo con la sperimentazione proposta da una ditta veneta, specializzata nella ripulitura e nel restauro di monumenti e mosaici. L’idea è di provare questo trattamento su un’intera parete di una sortita.
La sortita della sperimentazione potrebbe essere quella davanti alla farmacia comunale 24 ore, intitolata a Josemaria Escrivà de Balaguer (il fondatore dell’Opus dei). Mentre interventi di illuminazione dovrebbero interessare più o meno tutti i sottopassi, per renderli più sicuri. In questa ottica, l’Opera delle Mura proporrà alla Sovrintendenza la possibilità di chiuderne almeno due la notte: il sottopasso San Salvatore (da via Bacchettoni alla circonvallazione) e il sottopasso del baluardo S. Martino, dove giorni fa un maniaco si è masturbato davanti a una donna.
PULITURA Proprio in questi giorni Colucci ha incontrato una ditta specializzata «che è intervenuta - spiega - in piazza San Marco a Venezia, su mosaici, a Roma, utilizzando un macchinario e una procedura innovativa. È in grado di garantire la pulizia totale della cortina e di sottoporla a un trattamento che per alcuni anni impedisce la rinascita di erbe o il ripresentarsi di microrganismi». Questa azienda - secondo quanto riferito a Colucci - sarebbe in grado di garantire la pulizia delle Mura, senza far affiorare il rosa «quasi confetto che è emerso con il trattamento di una parte di cortina in corrispondenza di Porta Elisa. L’azienda - prosegue Colucci - è disponibile a effettuare gratuitamente la sperimentazione che noi vorremmo riguardasse almeno un’intera parete di un sottopasso». Se la riuscita fosse interessante (e di gradimento della Sovrintendenza) allora potrebbe essere autorizzata la pulitura dell’intera cortina: «Il dato interessante - riprende Colucci - è che questa azienda veneta porta con sé una partecipata che trova sponsorizzazioni per i restauri, trattenendo il 25% dei finanziamenti garantiti. È ovvio che mettendo a disposizione la società che ricerca sponsorizzazioni, l’azienda veneta si aspetta di eseguire l’intervento. Che potrebbe essere effettuato anche per lotti (sponsorizzati in cambio di pubblicità), purché di una certa consistenza». In questo modo, l’Opera delle Mura troverebbe i soldi che il Comune al momento non ha per ripulire la cinta: il precedente preventivo, infatti, ammontava a circa 1 milione di euro.
IL RESTAURO Verrà effettuata un’indagine per capire se sono necessari interventi urgenti per la stabilità del monumento, visto che sono state segnalate crepe sul baluardo San Paolino, mancanze di mattoni o il discostamento di un muretto vicino a Porta Elisa. «Proveremo a effettuare questa indagine, per verificare la stabilità del complesso - aggiunge Colucci - coi tecnici dell’Opera delle Mura. Se serviranno competenze diverse, allora affideremo un incarico esterno. Del resto, solo dopo questa valutazione potremo sapere quali interventi occorrono, quali siano i più urgenti e quanto ci verrà a costare il restauro. Che non potrà essere sostenuto dal Comune. Invece, la sostituzione dei mattoni appare meno problematica perché ne abbiamo moltissimi antichi già disponibili».
LE SORTITE Provvedimenti urgenti verranno adottati per rendere sicuri i sottopassaggi. L’idea è di chiudere la notte coi cancelli originali almeno le sortite San Martino e San Salvatore che sono le più a rischio. «Abbiamo già incaricato un nostro tecnico - conclude Colucci - di verificare se l’intervento è possibile. La soluzione verrà sottoposta alla Sovrintendenza: se sarà accettata, allora l’assessore alle Mura, Moreno Bruni, darà la comunicazione in giunta e partiremo con i lavori. Incaricheremo poi una guardia giurata di aprire e chiudere il cancello. Inoltre metteremo una migliore illuminazione e probabilmente anche le telecamere».



news

26-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 26 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news