LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. Così Bondi «salverà» la Nazionale
Giornale della Toscana 28/09/2010

Rimodulare i fondi in giacenza da oltre 5,6 milioni e utilizzare i bibliotecari dell'Eti, l'Ente teatrale italiano, soppresso a luglio: sono due delle iniziative suggerite dal ministro per i Beni e le attività culturali, Sandro Bondi, per salvare la Biblioteca Nazionale di Firenze. «Ad oggi - spiega Bondi nella risposta alla lettera aperta con cui Ernesto Galli Della Loggia oggi in prima pagina sul Corriere della Sera chiede l'intervento del ministero - la contabilità speciale della Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, dotata di autonomia speciale dal gennaio di quest'anno, ha in giacenza quasi 5.650.000 euro: fondi non utilizzati che andrebbero rimodulati per risolvere una situazione d'emergenza». Il ministro fa poi «una proposta di buon senso: per far fronte alla carenza di personale si possono utilizzare alcuni bibliotecari che sono compresi tra i 56 dipendenti dell'Eti (...) (...) soppresso nel luglio scorso, che risiedono a Firenze. In questi anni hanno sempre curato il fondo musicale della biblioteca Spadoni, facilmente integrabile con le collezioni musicologiche della Bnc». «Solo in questo modo, razionalizzando le risorse e concentrandole nelle vere eccellenze del nostro paese, senza più inutili sprechi e finanziamenti a pioggia - insiste Bondi - riusciremo ad avere la forza per far capire agli italiani l'importanza di ogni euro speso nelle biblioteche, nel cinema, nel teatro e nei musei». Nella risposta a Galli Della Loggia, il ministro rivendica che il suo «impegno per scongiurare i tagli agli enti culturali ha ottenuto il risultato» che gli stava a cuore. Un risultato che, accusa Bondi, «è passato sotto silenzio perchè la faziosità che domina non solo la politica ma generalmente anche i mezzi di comunicazione non consente di dare atto dell'impegno di un ministro». In particolare, Bondi sottolinea tra l'altro di essere riuscito a «evitare la soppressione di una lista di istituti culturali e ancor pi di mantenere inalterato il finanziamento dello Stato per quegli istituti che svolgono un ruolo di eccellenza»; a «rimettere a nuovo il sito di Pompei, dedicarsi con successo all'area archeologica di Roma, dare il via alla Grande Brera a Milano e cercare di risolvere i nodi che impediscono ancora a realizzazione dei Grandi Uffizi a Firenze». Il ministro cita anche la riforma degli enti lirici, il disegno di legge di riforma del cinema varato dal Consiglio dei ministri e l'imminente «decreto legge che assieme alle nuove norme per la concessione dei contributi agli istituti culturali, contiene la proroga delle misure di tax credit per il cinema nel triennio 2011-2013».



news

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news