LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ferrara: «Sgarbi vuole il Castello, ma lì la mostra non è possibile»
Isabella Cattania
Il Resto del Carlino 28/9/2010

Marcella Zappaterra il presidente della Provincia respinge le accuse e fornisce un’altra versione dei fatti

«Quello di Sgarbi a questa vicenda è un approccio che fatico a tollerare. Se pensa di forzare la mano attraverso l'opinione pubblica e i media si sbaglia di grosso. Non mi farò certo impressionare». E' proprio da quel Castello al centro della polemica che Sgarbi ha acceso con gli amministratori della sua città che Marcella Zappaterra, presidente della Provincia, replica carte alla mano alle accuse del critico d'arte. Intanto il paragone con Montanelli non è tutto sommato da buttare via. «Niente da dire, ma visto che il grande giornalista è stato tirato in ballo per non essersi più fatto vivo dopo aver proposto di sua iniziativa una cosa a Sgarbi, tengo a precisare che in questo caso è stato lui, tramite la sorella, a chiedere la disponibilità del Castello per le sue opere. Ed è bene che si sappia che quando abbiamo avuto chiaro che ciò non sarebbe stato possibile, lo abbiamo comunicato con una lettera spedita in agosto a Elisabetta Sgarbi». Cerchiamo di mettere in ordine i fatti, a cominciare dalla visita alla casa di Roma.
«E' vero, insieme al sindaco Tiziano Tagliani sono andata a vedere le opere e posso dire che mi sono anche piaciute, ma in quell'occasione l'unico impegno preso da parte mia era stato quello di verificare la fattibilità di un'esposizione delle opere stesse in Castello. Cosa che ho fatto, impiegando tempo e competenze dei tecnici della Provincia, a partire dal direttore del Museo Castello». Però. «Però si è giunti alla conclusione che il Castello così com'è non è in grado di ospitare la collezione per mancanza dell'impiantistica necessaria, sia per la sicurezza dei capolavori, sia per il loro stato di conservazione». Un problema dunque economico? «Sì, il progetto sarebbe stato costosissimo per le tasche dei ferraresi e mi stupisce che un consulente del ministro dei Beni culturali, che sa benissimo quali tagli la cultura sta subendo, non si preoccupi di questo aspetto. Va poi precisato che, negli ultimi dieci anni, sul Castello sono stati fatti investimenti importanti per allestire un percorso museale progettato da Gae Aulenti che ora sarebbe assurdo demolire per istituire un ulteriore museo visto la fatica che la città fa per tenere in vita quelli che ci sono».
Resta il fatto che non ha ricevuto nel suo ufficio Elisabetta Sgarbi, ma ne avrebbe parlato solo vicino all’ascensore. «Ovviamente non è andata così. Il congedo è stato sì sulla porta dell'ascensore, ma al termine della visita, fatta insieme, del percorso museale. In compenso Vittorio Sgarbi, da quando è iniziata questa storia, non ha mai messo piede in Castello per rendersi conto di persona di come è la situazione».




news

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

11-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 11 gennaio 2021

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news