LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TORINO - i conti difficili dell'Istituto Gramsci
SARA STRIPPOLI
MERCOLEDÌ, 29 SETTEMBRE 2010 La Repubblica - Torino



Parla la segretaria Anna Silvestro: tempi così bui non si erano mai visti



«Ieri ho chiesto di incontrare il presidente e il direttore. Ho chiesto "Che si fa?". Vi viene in mente qualcosa o intacchiamo il patrimonio che ci ha lasciato in eredità il Cavalier Sormani?». Da trent´anni Anna Silvestro, otto ore di lavoro al giorno per 1400 euro di stipendio, cerca di far quadrare i conti dell´amministrazione dell´Istituto Gramsci: bilancio consuntivo, preventivo, affitto e riscaldamento, interessi passivi, pulizia, acquisto libri. Sospira sconsolata: «Non siamo mai stati in una condizione come questa, solo nel 1985 era mancato il contributo della Fondazione Crt e noi quattro dipendenti, tutte donne, avevamo deciso di dimezzarci lo stipendio fino a fine anno».
Da mesi ormai Anna Silvestro lancia l´allarme, si porta a casa i conti fra i borbottii del marito e cerca di capire come ridurre le spese, come trovare finanziatori per i progetti: «Aspettiamo ancora i 34 mila euro del 2009 dalla Regione, se non arrivano non so come fare. Sergio Scamuzzi, il direttore del nostro istituto, ha detto che il direttivo potrebbe autotassarsi. In alternativa, dobbiamo intaccare il gruzzolo che ci ha lasciato il Cavalier Sormani. Dovrebbero fargli un monumento, ci ha lasciato 400 mila euro che ci rendono 10 mila euro all´anno. Dal 1999 andiamo avanti con i fidi bancari. Nel 2009, fra le uscite, ho inserito 17 mila euro di interessi passivi».
La signora Silvestro sfoglia le pagine del bilancio, 256 mila euro di entrate programmate, soltanto 147 mila i soldi in cassa. Sul bilancio preventivo del 2010 i contributi del ministero Beni culturali (30 mila euro), della Regione (68 mila) della Provincia (5 mila) e del Comune (6 mila) sono segnati in rosso ad indicare che quei soldi sono soltanto virtuali, in cassa non ci sono. Hanno pagato la Fondazione Crt, la Cgil, ci sono le quote associative per 4.600 euro.
L´Istituto Gramsci, racconta l´amministratrice-segretaria, tiene aperta la biblioteca, ogni giorno dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 17. Sessantamila volumi, duemila riviste. Poi c´è l´archivio: 1500 metri di libri sulla storia politica e sociale del Piemonte. Li frequentano studenti e ricercatori, per le spese di Siae per le fotocopie si spendono 700 euro all´anno. La sede di via Vanchiglia 3 è del Comune, 10 mila euro di affitto agevolato all´anno. Per il riscaldamento se ne vanno 14 mila euro, 4500 per la tassa rifiuti, praticamente solo carta. Le pulizie costano 7 mila euro ogni dodici mesi. I dipendenti sono quattro. Oltre ad Anna Silvestro, un archivista, un bibliotecario, una segretaria organizzativa che segue anche la comunicazione. Tutti a tempo indeterminato, tutti laureati, i più giovani non prendono più di 1200 euro al mese. Ci sono i progetti finanziati ad hoc. Per il 2010 "Da patrimonio privato a memoria pubblica", della Compagnia di San Paolo. Sessantamila euro, tre anni di lavoro. C´è ancora il progetto di censimento degli archivi d´impresa in Piemonte, una convenzione con la Regione per 148mila euro. Terzo e ultimo progetto, la pubblicazione di un volume di Angelo D´Orsi, "Il nostro Gramsci", 5800 euro. L´elenco era molto più lungo, ma vi è stata messa una croce sopra: dimenticati.
Per prevenire l´obiezione di chi potrebbe suggerire che piccole realtà come queste non possono più sopravvivere da sole, Anna Silvestro sfodera un sorriso e annuncia: «Ci abbiamo pensato, non creda. Fra qualche anno avremo l´Ismel, l´istituto per la memoria del lavoro, dei diritti e dell´impresa: Gramsci, Istituto Salvemini, Fondazione Nocentini insieme.



news

22-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news