LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PISA - Nuova piazza dei Cavalieri nel 2012
MARCO BARABOTTI
MERCOLEDÌ, 29 SETTEMBRE 2010 IL TIRRENO Pisa




Lastricatura soft e riqualificazione anche delle vie adiacenti

L’11 ottobre scade la gara per l’aggiudicazione del cantiere che aprirà entro la primavera del 2011


PISA. Piazza dei Cavalieri, una delle più belle al mondo, sarà riqualificata con un intervento che riguarderà anche le zone adiacenti. Il completamento dei lavori è previsto entro Natale del 2012.
Oltre al rifacimento dell’illuminazione, ci sarà una nuova pavimentazione in pietra arenaria della piazza e degli spazi alla destra della chiesa. Nuovi anche il giardino di via Ulisse Dini, la lastricatura di via Consoli del Mare e la fognatura di superficie.
L’iter dei lavori è già partito. Il bando è pubblico e le imprese interessate - potenzialmente sono una quindicina - avranno tempo fino all’11 ottobre per presentare le loro offerte. L’investimento è di 2,9 milioni di euro: 1,7 provenienti dalle risorse europee destinate al finanziamento dei Piuss e il resto dalle casse comunali. Il cantiere dovrebbe essere aperto entro la primavera del 2011.
Una parte significativa dei lavori riguarderà la nuova pavimentazione: via i marciapiedi e l’attuale asfalto, sostituiti da una lastricatura in pietra arenaria. «La piazza - ha detto l’assessore ai lavori pubblici Andrea Serfogli - sarà divisa in otto spicchi in pietra “fiammata”, ciascuno dei quali delimitato da fasce di pietra liscia leggermente concava con una pendenza dell’1,5%, in modo da consentire di organizzare in modo efficiente lo smaltimento dell’acqua piovana grazie anche ad un sistema di asole, una ogni cinquanta centimetri, che convoglieranno la pioggia in canalette prefabbricate poste al di sotto della lastricatura».
Completamente diversa anche l’illuminazione: quella attuale sarà sostituita da un impianto di nuova concezione, di dimensioni meno ingombranti (circa un quinto in meno rispetto ai fari attuali) e più efficiente dal punto di vista del risparmio energetico e di eventuali effetti speciali sulla piazza.
Nuova anche l’illuminazione esterno alla chiesa dei Cavalieri, che sarà dotata anche di una rampa per consentire l’accesso ai disabili, dove saranno collocati dei pali cosiddetti “artistici” in ghisa con lanterne.
Pavimentazione nuova, sempre in pietra arenaria, anche per gli spazi attualmente sterrati alla destra della chiesa e per via Consoli del Mare, dove invece verranno riutilizzate le pietre esistenti dopo un lavoro di consolidamento del fondo stradale.
Su via Consoli del Mare sarà realizzata anche una postazione con cinque cassonetti interrati per la raccolta differenziata in luogo dell’attuale isola ecologica in superficie: la soprintendenza ha già dato il suo benestare. Infine sarà completamente rinnovato il giardino lungo via Ulisse Dini: il muro che attualmente separa l’area a verde dallo sterrato sarà abbattuto e sostituito con uno spazio lastricato.
«Questa di piazza dei Cavalieri - ha detto il sindaco Marco Filippeschi - è una delle tessere più importanti di quel processo di riqualificazione urbanistica che ha preso avvio grazie all’approvazione del Piuss e all’impegno dell’amministrazione comunale. Al termine dei lavori, infatti, non solo avremo una pavimentazione in pietra arenaria, degna di una piazza ridisegnata nel Cinquecento dal genio del Vasari, ma essa diventerà anche il nodo centrale del principale percorso turistico pedonale della città, quello che dalla Stazione condurrà fino a Piazza dei Miracoli, attraverso Corso Italia (anch’essa al centro di un progetto di riqualificazione urbana) Borgo Stretto e, appunto, piazza dei Cavalieri e via Santa Maria».
Intanto ieri, in San Michele degli Scalzi, si è riunito il tavolo di concertazione dei progetti Piuss. Tra la metà di novembre e la fine di gennaio saranno appaltati tutti i lavori finanziati in questo ambito - è un piano da oltre 36 milioni di euro - che, entro il 2014, cambierà il volto della città. Progetti che entreranno nella loro fase attuativa proprio a cavallo dell’anno nuovo.
Nel dettaglio, si comincia dal nuovo asilo nido di San Francesco: lavori appaltati entro il 15 novembre. A seguire, la Cittadella Galileiana:, coi Vecchi Macelli e le ex Stallette, in aggiudicazione provvisoria entro il 13 dicembre. Poi la riqualificazione di piazza dei Cavalieri e del Giardino Scotto: 9 gennaio.
Quindi, la settimana successiva (entro il 16 gennaio) la nuova pavimentazione di Corso Italia, i percorsi turistici e il progetto “Mura”. Infine il recupero dell’area della Cittadella (22 gennaio) e i progetti sociali, ossia il centro d’accoglienza “Oltre Il Muro” e quello polivalente di San Zeno, i cui lavori dovranno essere aggiudicati entro la fine di gennaio.
Il cammino del Piuss, dunque, procede secondo le tappe e i tempi previsti. A certificarlo in via ufficiale, è stata appunto la riunione della conferenza di concertazione, il tavolo coordinato dal Comune che riunisce tutti i soggetti promotori che si è chiuso con una nota di soddisfazione approvata da tutti i presenti.
PISA. Alla gara di appalto per l’aggiudicazione dei lavori per piazza dei Cavalieri e sono adiacenti, ci sono 15 potenziali concorrenti. L’importo base d’asta è di 2,564 milioni di euro.
I tempi per realizzare l’opera sono di 18 mesi a decorrere dalla sottoscrizione del contratto. L’apertura del cantiere avverrà presumibilmente a inizio primavera del 2011.
Considerando che si avrà una fase di pre-scavo archeologico a cui seguirà poi un monitoraggio costante di un esperto della soprintendenza durante la fase dei lavori per verificare l’eventuale ritrovamento di reperti archeologici, si prevede la fine del cantiere entra Natale del 2012.



news

26-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 26 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news