LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - «Serve equilibrio e misura»
LA SICILIA Domenica 26 Settembre 2010 Ragusa, pagina 40


Digiacomo: «La classe dirigente mostri il suo spessore e articoli proposte serie»



"L'incontro con Lombardo? Forse ci sarà la prossima settimana. E in quest'occasione la classe dirigente della provincia di Ragusa dovrà dimostrare il suo spessore e articolare una serie di proposte che diano il senso e la misura di una cura speciale per un territorio che crede che nei propri beni paesaggistici sia riposta una parte cospicua del progetto di rilancio dell'ex isola felice". Ad affermarlo è il deputato regionale del Pd Pippo Digiacomo che interviene sulla delicata materia del piano paesaggistico. Strumento che ha scatenato una vera e propria levata di scudi da parte delle associazioni datoriali e sindacali di categoria. Digiacomo, però, ha un proprio modo di vedere le cose. E aggiunge: "Se per un verso gridiamo ai quattro venti che il nostro futuro economico dipende dal lancio internazionale delle bellezze del nostro territorio, per l'altro non dobbiamo consentire che queste vengano devastate come, purtroppo, è avvenuto in passato attraverso un abusivismo selvaggio che non ha risparmiato nessuno dei dodici comuni, sia in zone di pregio che no. Ora l'abusivismo nasce da due elementi ben precisi: l'assenza di regole urbanistiche o regole eccessivamente vincolanti che provocano l'esasperazione del cittadino (o impresa nel senso lato del termine). Se poi vincoli o ragioni ostative si superano a suon di favori, voti di scambio o di mazzette (nei Comuni o nelle soprintendenze o negli assessorati regionali), il gioco è fatto: quel paesaggio non ha più speranza giacché avremmo formato quel coacervo di politica e malaffare che è la madre di ogni abuso di territorio. Ecco la ragione per la quale è stato un errore la decretazione del piano con il soprintendente in uscita: non è stato dato il tempo dell'interlocuzione necessaria per snidare i veri amici e i veri nemici del nostro territorio. Un errore grave". Digiacomo, tra l'altro, sottolinea che "gli imprenditori della provincia iblea non sono degli scellerati cementificatori, sanno benissimo che le loro fortune imprenditoriali sono legate per i prossimi decenni all'edilizia di qualità ed ecocompatibile. Almeno quelli più seri, i professionisti e sono la maggioranza. Lo hanno dimostrato nelle centinaia di recuperi effettuati nei bagli delle campagne iblee e negli interventi nei centri storici delle città della nostra provincia. Così come se per produrre il caciocavallo ragusano ho la necessità di costruire un capannone, è bene che mi sia data la possibilità di farlo. Oppure, se su un terrenaccio senza alcun valore paesaggistico voglio mettere un impianto fotovoltaico e questa cosa mi viene negata io impazzisco e divento un alfiere dell'abusivismo. Quello che non posso assolutamente più fare è tollerare città senza piani regolatori e mancanza di regole che trasformano in aree per case popolari interi pezzi del nostro territorio e delle nostre coste".
Giorgio Liuzzo


26/09/2010



news

22-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 22 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news