LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CASERTA — Ampliamento Cementir, i comitati civici diffidano il Comune di Maddaloni
Pietro Falco
CORRIERE DEL MEZZOGIORNO 30 set 2010 Caserta



L’accusa è di non pronunciarsi negativamente



Con una nota dell’avvocato Luigi Adinolfi— indirizzata per conoscenza alla Procura della Repubblica — il comitato di parco Cerasola-Centurano, quello di San Clemente, i comitati «Per la salute pubblica» e «Per la vivibilità» di Maddaloni, Legambiente, Terra Nostra e la Lipu hanno formalmente diffidato i responsabile unico del procedimento per il rilascio dell’autorizzazione paesaggistica e quello dell’area Tecnica del Comune di Maddaloni, a «evitare che si formi il silenzio assenso sui vincoli paesaggistici e di tutela ambientale» per il progetto di ampliamento della Cementir. Da quasi due anni, e cioè dal 10 febbraio 2009, è in corso la conferenza di servizi. Ma a causa della complessa situazione vincolistica i tempi si sono notevolmente protratti. Nell’ultima riunione del 16 giugno era stato fissato come termine perentorio il 16 Settembre 2010, con l’acquisizione dei pareri paesaggistici e di valutazione dell’impatto ambientale: un termine sospeso per 90 giorni fino all’acquisizione del parere. Per i comitati il protrarsi dei tempi «è causato dall’inerzia del Comune di Maddaloni, cui compete l’istruttoria». E il documento ricorda che il dirigente dell’area tecnica «già in data 26 gennaio 200 aveva espresso parere negativo motivato al progetto di continuità estrattiva». Successivamente, il 6 aprile 2009, anche la direzione regionale dei Beni paesaggistici e culturali, esprimeva in sede di conferenza di servizi, parere negativo motivato al progetto di ampliamento. «Ma— ricorda l’avvocato Adinolfi— lamancata considerazione dei due pareri è stata motivata con il ridimensionamento dell’area e il mancato rispetto delle procedure che regolamentano le espressioni di pareri paesaggistici». Inoltre, «l’ampio progetto preliminare della Cementir, veniva presentato in funzione della richiesta di applicabilità dell’articolo 10 del Prae, pur essendo venuti a cadere i requisiti». Mentre nel preliminare è «inclusa la zona rimboscata ai sensi della legge regionale 13/87, vincolata inderogabilmente». Per l’avvocato, «solo strumentalmente si continua a considerare progetto definitivo il preliminare, e amotivare la necessità di un nuovo pronunciamento in merito ai pareri paesaggistici in ragione delle sostanziali e drastiche modifiche dimensionali del progetto». «Il temporeggiare del Comune — osserva Adinolfi — ha più volte causato il rinvio delle riunioni di conferenza di servizi». L’ultima, il 15 settembre, per le sopraggiunte dimissioni di uno dei componenti dell’organismo collegiale. «Dimissioni che— afferma l’avvocato — non impedivano di esprimersi, trattandosi di un organo collegiale che può operare anche in assenza di un componente».



news

21-01-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 gennaio 2021

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

Archivio news