LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli, Vele di Scampia. Imparato: così diventerà il museo della droga
Il Mattino – Napoli 2/10/2010

L'interprete del film di Garrone girato tra i palazzi di Scampia: «Io li raderei al suolo» Mariagiovanna Capone
Le Vele di Scampia come palazzo donn'Anna, l'Albergo dei poveri o villa Pignatelli? Parrebbe proprio di sì alla luce dell'iniziativa della soprintendenza per i beni architettonici e paesaggistici di Napoli. Nel film di Garrone «Gomorra» le Vele sono al centro degli episodi "Storia di Totò" e "Storia di don Ciro e Maria" in cui viene raccontata la faida tra scissionisti e il clan di Lauro. Don Ciro è stato interpretato dall'attore Gianfelice Imparato, che per giorni ha girato proprio in quei luoghi. Imparato, le Vele sotto tutela. Cosa ne pensa?
«E’ una operazione che non capisco. Mi pare evidente l'intenzione positiva, perché viene dalle istituzioni, ma mi pongo molte domande. Sono state scelte come un bene da proteggere così come sono ora? Oppure prenderne la custodia una volta svuotate? Nella prima ipotesi, mi pare ovvio che se qualcuno vorrà anche mettere un chiodo al muro, si vedrà piombare a casa l'esercito, e mi pare improbabile. Nella seconda, invece, diverrebbe un museo: e cos'altro potrebbe essere se non un museo della droga?»
Lei per un periodo ha vissuto quei luoghi. Com'è la vita alle Vele?
«Pessima. Sono edifici fatiscenti, privi di infrastrutture e inumani. Se la soprintendenza ha deciso di proteggere le Vele, dovrebbe impedire agli spacciatori di issare cancelli, il che intaccherebbe la catena di vendita. Mi sembra improbabile che possa riuscirci. Credo, quindi, che l'ente ne prenderà la tutela una volta liberato dalle persone, ma per farne che?».
Non pensa che nonostante tutto quei luoghi abbiano un valore simbolico?
«Per i camorristi di sicuro. Per la gente perbene, che vive anche a Scampia, rappresentano il male. Credo che la cosa migliore da fare sia quella di abbattere le Vele e ricostruire edifici o luoghi che abbiano un valore sociale per il quartiere. Altrimenti il binomio Vele-droga ci sarà per sempre».



news

20-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news