LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - «La Colombaia non si tocca»
SICILIA - Sabato 02 Ottobre 2010 Prima Trapani, pagina 37


Secondo l'esponente del Pdl, il monumento «deve essere trasferito dalla Regione al Comune perché costituisce il fiore all'occhiello dell'intera provincia»



«Il Castello della Colombaia deve essere trasferito, appena possibile, dalla Regione siciliana al Comune di Trapani, rappresentando il simbolo della città ed il monumento più antico». Il senatore del Pdl Antonio D'Alì apre una nuova vertenza a 24 ore dall'annuncio dell'inserimento dell'ex carcere tra i beni che lo Stato intende trasferire alla Regione. Oltre alla Colombaia passeranno alla Regione l'ex carcere di San Vito di Agrigento e le ex caserme Ferrara ed Eugenio Di Maria di Palermo. La commissione paritetica Stato-Regione ha approvato il primo elenco ufficiale che comprende Palazzo dei Normanni, la Valle dei Templi e l'area archeologica di Siracusa. D'Alì ha motivato la sua richiesta di un ulteriore passaggio al Comune: «Riteniamo, alla luce del diverso regime normativo che, nel caso della Colombaia, debba poi completarsi il trasferimento dalla Regione al Comune di Trapani che, dovrebbe esserne l'unico proprietario e soprattutto il protagonista di una nuova destinazione. Il Comune potrebbe già attivarsi, considerato che l'inserimento della Colombaia negli elenchi definitivi deve, comunque, passare al vaglio della decisione ultima del demanio e ci vorranno ancora alcuni mesi per il passaggio definitivo alla Regione». D'Alì rilancia le quotazioni del Comune facendo riferimento al federalismo demaniale che in Sicilia passa attraverso la Regione. Non vi è attribuzione diretta dei beni dello Stato ai Comuni. Soddisfatto l'assessore regionale Gaetano Armao che ha lasciato da poco la delega ai Beni Culturali: "Con l'inserimento nell'elenco si è posto rimedio ad un problema reale. Sono pronti 600 mila euro per la messa in sicurezza. Si tratta di fondi Fas. Poi utilizzeremo i fondi europei per gli interventi di recupero». Il via libera definitivo al trasferimento è comunque demandato al Consiglio dei ministri. Ma è comunque un passo avanti sostanziale che il presidente del consiglio provinciale Peppe Poma lega ad un auspicio: «Ci auguriamo di poter ricevere, in tempi brevi, un positivo riscontro alla richiesta di un immediato intervento operativo affinchè possano essere urgentemente eseguite le indispensabili opere di messa in sicurezza e di restauro del Castello che, purtroppo, rischia letteralmente di crollare da un giorno all'altro e di andare quindi in completa rovina». La Finanziaria regionale ha stanziato 600 mila euro per un primo intervento di messa in sicurezza. Per il vicepresidente dell'Ars Camillo Oddo «bisogna fare presto per evitare ogni rischio di crollo. Ma è necessario accelerare anche il confronto sul recupero e sulla destinazione d'uso». La Colombaia fa parte del nuovo progetto delle «Pagine Sì» per l'elenco telefonico 2010-2011.
V. M.


02/10/2010



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news