LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MOLISE - «Eolico selvaggio in Molise». La protesta al Consiglio d'Europa.
ROSSANO ORLANDO
IL CENTRO – 5 ottobre 2010

Finisce al Consiglio d'Europa la questione «eolico selvaggio» del Molise. Emilio Izzo, segretario regionale Uil beni e attività culturali del Molise, ha presentato una interrogazione in cui invita il consiglio con sede a Strasburgo, in Francia, a richiamare lo Stato italiano affinché obblighi la Regione Molise a rivedere la legge 22 del 2009 «che sta permettendo la devastazione dell'intero territorio, in modo da coniugare la preservazione delle bellezze ambientali con la presenza di fonti energetiche alternative e ad emanare una nuova normativa che recepisca i dettami delle convenzioni, con riserva di aprire una infrazione contro l'Italia in caso di persistenza delle violazioni». L'istanza nasce dal fatto che il Molise, già a fine 2009 aveva presentato 16 impianti eolici: il record nazionale per i valori pro capite di potenza installata: 739 watt per abitante. «Tutto ciò», sostiene Izzo, «in una regione che non solo è autosufficiente dal punto di vista energetico, ma addirittura che cede energia ad altre zone. Questa situazione è stata resa possibile, se non favorita, dalla scellerata "legge regionale Berardo", dal nome del consigliere regionale relatore, che ha trasformato il Molise in una terra di conquista, dove a livello normativo non è stata predisposta nemmeno la più flaccida delle difese, nel senso di una seria regolamentazione dell'istallazione degli impianti che un territorio come quello molisano imponeva inderogabilmente». In una interrogazione al presidente del consiglio regionale del Molise, Michele Picciano (Pdl), il consigliere regionale Michele Petraroia (Pd) aveva sostenuto che l'eolico selvaggio nella regione porterà alla installazione di 5mila torri, alte 120 metri l'una, in una regione di 4mila chilometri quadrati. Gli impianti sono previsti anche davanti a siti archeologici, storici e paesaggistici. «La Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici», continua Izzo nell'istanza al Consiglio d'Europa, «cerca di opporsi, con l'applicazione del codice dei beni culturali e del paesaggio, all'inaudito scempio che prende ogni giorno avvio dai Comuni del Molise e che è arrivato sulle meravigliose aree archeologiche che rischiano di avere come sfondo le ciclopiche e non mimetizzabili pale che già segnano il tracciato dei tratturi».



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news