LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

TOSCANA - PISA. La cultura volano dell'economia
Marco Barabotti
09-10-10, il Tirreno Pisa




PISA. I beni culturali, artistici e ambientali sono una grande ricchezza, soprattutto per una città di grandi tradizioni come Pisa. Che si traducono in moneta sonante. Solo i bus che arrivano al parcheggio di via Pietrasantina sono circa 34mila l’anno e portano quasi due milioni di turisti. Ciò ha ricadute economiche notevoli e permette di tenere aperte diverse centinaia di attività e di mantenere migliaia di posti di lavoro. Ma servono anche investimenti per progetti di qualità e non solo il “mordi e fuggi” in piazza dei Miracoli. Purtroppo in Italia la cultura è stata completamente marginalizzata dal governo. Fino a costringere le soprintendenze, che pure funzionano bene - come ha ricordato anche il direttore della Scuola Normale Salvatore Settis, in una intervista che appare sull’ultimo numero dell’Espresso - a un inarrestabile ridimensionamento.

Sono sempre più i finanziamenti privati a sorreggere la cultura e l’arte, soprattutto con il restauro di monumenti e di opere d’arte e organizzando eventi di rilevanza nazionale e internazionale, come sta facendo la Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa e come fa, pure, nel suo piccolo, l’associazione dei Musei e dei monumenti pisani. I grandi eventi culturali, per il richiamo e l’attrazione che esercitano, per il numero di turisti che muovono, per tutte le attività collaterali che mettono in moto, hanno un effetto positivo sull’economia e sul capitale sociale di una città. Ecco che la mostra “Mirò e i miti del Mediterraneo, inaugurata ieri a palazzo Blu alla presenza di tantissimi visitatori, accresce l’offerta qualitativa della nostra città. E sul rilancio di questo segmento occorre puntare sempre di più. «La mostra di Chagall - dice il sindaco Marco Filippeschi -, ha rappresentato la svolta. C’è un aeroporto in continua crescita che porta da noi milioni di persone che possono essere invogliate a fermarsi e che trovano adeguata ricettività alberghiera, grazie anche alle scelte fatte dal Comune. La città ha in corso un processo di riqualificazione e di valorizzazione dei beni culturali, con investimenti senza precedenti. Con Lucca abbiamo stipulato un accordo di collaborazione turistica che porta interessanti vantaggi a entrambe le città. Abbiamo le carte in regola per dare un’offerta ricca e articolata ad un bacino di domanda internazionale». Di qui alla fine dell’anno gli eventi, oltre al fiore all’occhiello della mostra di Miró, sono tanti. A San Michele degli Scalzi, ci sono quelle su Bruno Munari e sulla storia di Anna Frank. A Palazzo Lanfranchi quella su Viviani. In Piazza dei Cavalieri quella sul Bicentenario della Scuola Normale. All’Arsenale Mediceo, dal 26 ottobre, si aprirà quella dedicata al grande architetto londinese David Chipperfield. Poi, se il Ministero dei Beni Culturali manterrà i suoi impegni, entro dicembre s’inaugureranno i primi due moduli del Museo delle Navi Romane e del Mediterraneo, in corso di allestimento nell’arsenale Mediceo. «Questa offerta - dice il sindaco - e questa articolazione vanno coordinate e rese sistema, perché possano dispiegare al meglio le potenzialità che hanno. Perciò abbiamo stretto tra le principali istituzioni politiche, culturali ed economiche un accordo di lavoro comune e di coordinamento che ha trovato espressione nel “Protocollo di intesa per il coordinamento, la valorizzazione, la promozione e la programmazione in materia di beni e iniziative culturali”. Dal protocollo nasce un tavolo permanente in cui si mettono in comune informazioni, si coordinano le iniziative, si lavora per la loro riuscita, qualunque sia il soggetto promotore».



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news