LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

BARI - La rivolta dei commercianti "Abusivi ma non per colpa nostra"
MERCOLEDÌ, 13 OTTOBRE 2010 LA REPUBBLICA - Bari



I titolari degli esercizi protestano: "A rischio 500 posti di lavoro, ci siamo fidati delle promesse"


Del Mastro: l´assenza di regole ha creato il caos estetico



"La nostra richiesta è di essere convocati per aprire un tavolo di confronto"

«Noi non possiamo accettare diktat all´improvviso. La Soprintendenza non può non tenere conto di alcune regole che sono quelle del confronto e del dialogo». Gianni Del Mastro gestisce locale nella città vecchia ed alla guida di un´associazione che riunisce i titolari di altri locali del centro storico. Dopo l´ultimatum del soprintendente Nunzio Tomaiuoli non nasconde la sua preoccupazione.
Dalla Soprintendenza è arrivato l´ordine di rimuovere le attuali strutture installate fuori dai locali.
«Qualora davvero fossimo costretti a rimuovere le strutture realizzate all´esterno dei locali per noi, operatori commerciali, sarebbe l´inizio della fine, soprattutto per chi ha gli esercizi più piccoli».
Perché ?
«A Bari non ci sono tante alternative, considerando il clima soprattutto durante l´inverno. Il maestrale soffia quasi sempre. La città vecchia è a trenta metri dal mare. Chi non dispone di superfici coperte di ampie metrature, deve ricorrere a strutture, chiamiamole così, esterne. Doverle rimuovere significherebbe di fatto chiudere i locali e questo avrebbe conseguenze drammatiche sul piano dell´occupazione. Solo nella città vecchia ci sono 120 esercizi per la somministrazione di bevande, ciascuna delle quali dà lavoro ad almeno quattro persone. In tutto i dipendenti sono 500».
Quindi il senso estetico e del decoro della città dovrebbe essere sacrificato a ragioni di natura più strettamente economica ?
«No guardi io sono convinto che indubbiamente una parte di verità nelle dichiarazioni del soprintendente c´è. La mancanza di regolamentazione e il regime di proroga di un regolamento provvisorio ha creato una situazione di disomogeneità rispetto all´aspetto estetico del centro storico. Ma il problema è un altro».
E qual è ?
«Non possiamo essere solo noi a pagare per la mancanza di programmazione che sulla materia c´è stata sino a questo momento. Il Soprintendente dice che bisognerebbe tornare all´essenziale, al minimale, ma io penso che, in una città come Bari, questo è impossibile».
Perché ?
«Io ho un locale in piazza Mercantile. Ho provato ad installare soltanto un ombrellone che era anche molto pesante e nonostante tutto il vento di maestrale lo ha sollevato. L´ombrellone ha sfiorato i passanti».
E lei, quindi, quale soluzione propone ?
«Ora la maggior parte delle strutture, installate all´esterno dei locali, sono abusive e sicuramente non per nostra volontà. Quest´estate abbiamo lavorato sulla base di un accordo verbale. Siamo quasi tutti senza autorizzazione, aspettavamo l´approvazione del nuovo regolamento da parte del consiglio comunale. Adesso ribadiamo la nostra richiesta di essere convocati di aprire un tavolo di confronto che sulla materia non c´è mai stato. Se le strutture non sono adatte dal punto di vista estetico siamo pronti a sostenere un´ulteriore spesa per renderle più omogenee. Ma qualcuno ci deve ascoltare, altrimenti saremmo costretti a chiudere».
(g.d.m.)



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news