LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Così le Regioni possono far soldi con la cultura
Cristina Lonigro
Libero 14/10/2010

È la Lombardia la regione italiana con il più alto potenziale espresso dal settore culturale e creativo. A rilevarlo è uno studio condotto da The European House-Ambrosetti per il comitato promotore di "Florens 2010: Settimana internazionale dei beni culturali e ambientali" (a Firenze dal 12 al 20 novembre). Presentati in anteprima ieri a Milano, i risultati della ricerca saranno esposti in occasione del "Forum internazionale dei beni culturali e ambientali" che si terrà il 18 novembre nella capitale toscana all'interno della prima edizione di "Florens". Un evento che, come spiega Giovanni Gentile, presidente di Confindustria Firenze e ideatore della manifestazione, nasce con un intento preciso: «L'idea di una settimana costellata di eventi dedicati al patrimonio culturale, denominata"Florens" con un riferimento alla traduzione latina di "fiorente", nasce non solo per valorizzare il patrimonio culturale nazionale ma soprattutto per avviare una riflessione sull'economia dei beni culturali, suggerendo un incremento delle capacità di creare risorse attraverso la reinterpretazione dei beni cultuali e ambientali». Proprio a tal proposito il comitato organizzativo (di cui fanno parte oltre a Confindustria altre importanti realtà economiche come le banche Intesa Sanpaolo e la Cassa di Risparmio di Firenze) ha commissionato il primo studio strategico sulla stima del valore economico del settore culturale e creativo del Paese, i cui risultati sono nella relazione finale "Economia dei beni culturali e ambientali: una visione sistemica e integrata". La ricerca, che fornisce confronti regionali e internazionali rispetto al potenziale e al dinamismo espresso dal settore in esame, analizza il patrimonio culturale regionale alla luce dell'apporto economico e occupazionale che offre al Paese e contiene anche un insieme di raccomandazioni finalizzate alla piena valorizzazione e allo sviluppo della sfera culturale in Italia. Tutti i risultati ottenuti si basano su uno strumento di analisi appositamente creato dai ricercatori: il "Florens Index". L'indice di valutazione e di classificazione è stato calcolato attraverso l'incrocio della valutazione di quattro differenti parametri di riferimento: il capitale culturale e ambientale, il sistema dei media, il networking, che identifica le attività economiche che facilitano la connettività fisica e digitale dei territori, e il sistema creativo, a cui sono riconducibili settori economici capaci di generare un risultato riproducibile su alta scala e connotato da un alto tasso di creatività come la pubblicità, la moda, il design, l'artigianato artistico e la ricerca applicata. Dall'analisi dei quattro campi di interesse e dall'incrocio di 55 indicatori statistici emerge il posizionamento di ciascun territorio: vince la Lombardia con Lazio, Emilia Romagna e Toscana subito di seguito. Mediocre si rileva invece la posizione italiana nel confronto con la realtà internazionale: pur con il maggior numero di attrazioni il nostro Paese riesce a far fruttare il patrimonio culturale meno di Stati Uniti, Regno Unito e Francia.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news