LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Arezzo, Archivio Vasari. Cosulich ‘smonta’ la Soprintendente
Simona Buracci
Il nuovo Corriere Aretino 14/10/2010

Il legale: "Non abbiamo mandato noi i carabinieri a Casa Vasari. Gli eredi hanno solo sottoscritto un esposto"
L'avvocato dei Festari risponde alla Toccafondi: "La proprietà è inviolabile"

AREZZO - "Fino a prova contraria, il diritto di proprietà esiste, anche se la Soprintendente sembra non pensarla allo stesso modo". A parlare è l'avvocato dei Festari Guido Cosulich, che risponde così alla Soprintendente Toccafondi. Non accenna quindi a placarsi la querelle sulla visita di sabato scorso all'Archivio Vasari della Società Storica Aretina, interrotta dai carabinieri. "Il Codice dei Beni Culturali dichiara che le visite, per esempio all'archivio, devono essere concordate con i proprietari. Il permesso rilasciato dal Pubblico Ministero riguardava solo la possibilità di togliere le Carte dalla cassaforte ma non di metterle in mostra, anche perché - continua Cosulich - sono un bene che vale i5o milioni. E se per caso venisse danneggiato? Ribadisco, nonostante l'autorizzazione dal pm, la proprietà è inviolabile". L'avvocato dei Festari sottolinea che la Soprintendenza ha il diritto/dovere di vigilare sui beni ma non di gestirli. "Se alcuni studiosi hanno bisogno di visionare le Carte, come tutti gli altri devono chiedere l'autorizzazione - continua l'avvocato - Inoltre ci tengo a sottolineare una cosa: non sono stati i Festari a mandare i carabinieri all'Archivio chiedendo di identificare i presenti. Si sono limitati a fare presente che c'erano delle persone e i carabinieri, di loro iniziativa sono intervenuti. Probabilmente hanno voluto accertare cosa stesse succedendo". Cosulich ricorda che c'è stato un telegramma di diffida da parte dei Festari ma tiene a precisare che, come già detto più volte "gli stessi hanno dato da mesi la massima disponibilità per un confronto, si sono scusati con gli amici della Società Storica per quello che è accaduto e sia chiaro, i Festari hanno anche detto che se fossero stati interpellati avrebbero dato il loro consenso alla visita. Inoltre, ribadisco anche questo, sono disponibili a sponsorizzare 1' Anno Vasariano. Quello che chiedono - conclude Cosulich - è che gli venga riconosciuta pubblicamente la proprietà dell'Archivio".



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news