LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MILANO - La sfida del Pd sui terreni Expo Barricate in aula contro il cemento
La REPUBBLICA 16-10-10, pagina 2 sezione MILANO





a. gall.

IL GIORNO dopo il via libera dei privati, la battaglia attorno alle aree di Expo non è finita. Perché adesso lo scontro si sposta sul post-2015. E sulle migliaia di metri quadrati (oltre 400mila) di costruzioni che potranno sorgere al posto dei padiglioni dopo la chiusura dell' Esposizione. «Una colata di cemento», per il Pd. Che annuncia «barricate in aula» per fermarla, quando la variante che trasformerà i terreni da agricoli a edificabili sbarcherà presto in consiglio comunale. «Faremo di tutto per contrastare la strada ipotizzata da istituzionie proprietari- attacca il capogruppo Democratico a Palazzo Marino Pierfrancesco Majorino- Non crediamo che Expo debba generare, a spese del contribuente, una Milano 4». Ma Letizia Moratti, adesso, cerca di guardare avanti: «Proseguiamo il nostro lavoro - dice - verso un ulteriore traguardo che contiamo di raggiungere a breve». Il "sì" di Fondazione Fiera e gruppo Cabassi alla sua richiesta di concessione delle aree, sostiene, «è un risultato per Expo, non per me». Con quelle lettere dei proprietari in mano, il sindacocommissario volerà a Parigi il prossimo martedì per rassicurare il Comitato esecutivo del Bie. Con lei ci sarà l' amministratore delegato della società di gestione, Giuseppe Sala. Ma anche Roberto Formigoni. Che, nonostante la "tregua" firmata in vista dell' esame del Bureau, continua a essere gelido sul comodato. Con quelle lettere inviate giovedì sera, per Palazzo Marino la questione è chiusa. I terreni sono a disposizione. Ma le condizioni, a cominciare dalla cifra che i privati dovranno mettere per contribuire ai costi delle infrastrutture, è ancora tutta da stabilire. Nelle tre pagine di risposta dei Cabassi, il riferimento diretto «alla contribuzione dei proprietari alle opere di urbanizzazione e infrastrutturazione all' interno del sito» c' è. Ma quanto dovrà essere? Cinquanta milioni come si era deciso lo scorso luglio o 120, come chiedeva la Regione? Non solo. Nella lettera, il gruppo riepiloga tutti i passaggi e gli accordi siglati negli anni: da quello del 2007, che apriva la strada al comodato, fino all' avvio dell' iter dell' accordo di programma del 2008 e all' ultima variante urbanistica. Un modo per riportare le istituzioni al rispetto dei patti presi. Anche Fiera ha chiesto garanzie sui parcheggi per il polo di Rho-Pero e la funzionalità dei padiglioni fieristici. Basterà a convincere Roberto Formigoni? Ieri, il presidente ha tagliato corto: «Dobbiamo continuare a lavorare per garantire al meglio la riuscita dell' intero evento». Quelle lettere, adesso, il Pirellone le farà valutare dai propri legali. Gli stessi che avevano messo paletti precisi per assicurare l' interesse pubblico. Il governatore, ieri, ha pranzato con il sindaco. Ma un nuovo vertice a tre, anche con Guido Podestà, è annunciato per lunedì: è allora, alla vigilia di Parigi, che è annunciata anche una conferenza stampa congiunta. Proprio il presidente della Provincia, ieri, cercava di chiudere la querelle: «Adesso mi auguro che la pianificazione dell' evento torni a essere inquadrata in un' ottica non sfasata dall' eccessiva attenzione riservata ai terreni. Ricordo che ci sono 12 miliardi di infrastrutture finanziate». Alle «barricate» del Pd risponde il presidente della commissione comunale Expo, l' europarlamentare del Pdl Carlo Fidanza: «Sono un pezzo di campagna elettorale e non saranno utili alla città». Quello con i privati, dice «è un risultato positivo». Nonostante ammetta: «Avrei preferito una tutela ancora maggiore dell' interesse pubblico».



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news