LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

A dieci anni dalla Convenzione sul paesaggio. Le sfide dell'Europa tra sviluppo e difesa del paesaggio
Sandro Bennucci
Nazione – Firenze 19/10/2010

La «Tre giorni del paesaggio», che culminerà nella celebrazione dei dieci anni della Convenzione elaborata dal Consiglio d'Europa, è cominciata ieri, nell'Aula Magna dell'Università di Firenze. Prima tappa: la conferenza scientifica internazionale (Living Landscape) organizzata dalla rete delle università europee. Con folta partecipazione di relatori e accorate preoccupazioni sul futuro che grava sul paesaggio che ci circonda e che accompagna ogni istante della nostra esistenza. Un paesaggio attaccato da esigenze di sviluppo che troppo spesso finiscono in speculazione. Il rischio? Chi verrà dopo in qualsiasi lembo d'Europa (quindi anche nella Toscana dei monti, della costa e della campagna, e a Firenze e nelle alte culle dell'arte) potrà trovarsi a vivere in una «cornice» sciupata forse in modo irreparabile. Fra gli interventi di ieri, quello di Mario Lolli Ghetti, già soprintendente a Firenze, e dell'assessore regionale al governo del territorio, Anna Marson, che ha tagliato corto: «Il paesaggio toscano, risultato emblematico della fusione fra lavoro umano e natura, è un valore economico, civile, culturale, identitario. La posta in gioco è rinnovarlo senza distruggerlo, sia nella pianificazione territoriale, sia nelle altre scelte politiche pubbliche, finalizzate a promuovere lo sviluppo economico, le energie rinnovabili, le infrastrutture».
Da oggi si cambia palcoscenico. Da quello strettamente accademico del rettorato di San Marco a quello, sempre ricco di fascino, del Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio. Con il convegno Nuove sfide, nuove opportunità, voluto dal Consiglio d'Europa col ministero dei Beni culturali, la Regione Toscana, la provincia e il Comune di Firenze. Con la relazione di Gabriella Battaini Dragoni, direttrice generale all'educazione, cultura, patrimonio, cultura e sport del Consiglio d'Europa. Una giornata di approfondimento, ma preparatoria alla cerimonia ufficiale, fissata per domani, mercoledì, con la partecipazione del ministro Sandro Bondi, del presidente della Regione, Enrico Rossi, del sindaco Matteo Renzi. La Convenzione non prevede solo le norme per la tutela del paesaggio e dell'ambiente, ma anche suggerimenti per la valorizzazione del territorio e del patrimonio naturale. E costituisce un impulso per il turismo culturale. Le regioni italiane che hanno maggiormente sfruttato le indicazioni della Convenzione sono la Toscana e il Piemonte: le altre, pur non disconoscendone l'utilità, seguono più lentamente. Esempio concreto è il successo della Via Francigena, che entra in Toscana dal Passo della Cisa e prosegue per 400 chilometri fino al Lazio e si la può percorrere in auto, ma è preferibile farlo a piedi, in bicicletta, a cavallo.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news