LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

FIRENZE - 15 milioni per risarcire Firenze Strozzi, Renzi chiede i danni
FRANCA SELVATICI
MARTEDÌ, 19 OTTOBRE 2010 LA REPUBBLICA - Firenze

Il sindaco parte civile nel processo contro il project del sottopasso



I pm chiedono una condanna a tre anni per i quattro funzionari accusati di truffa e falso


Il sindaco Matteo Renzi chiede un risarcimento di 15 milioni di euro ai quattro imputati di falso in atto pubblico, abuso d´ufficio e truffa aggravata nel processo per la costruzione del sottopasso di viale Strozzi. Lo ha reso noto l´avvocato Federico Bagattini, suo difensore di parte civile nel processo che si è aperto ieri in abbreviato davanti al giudice David Monti. I pm Giulio Monferini e Gianni Tei hanno chiesto 3 anni e 4 mesi per l´architetto Gaetano Di Benedetto, già direttore dell´urbanistica e responsabile del procedimento, e 3 anni ciascuno per l´architetto Vincenzo Di Nardo, già presidente di Firenze Mobilità (la società che ha realizzato in project financing il sottopasso di viale Strozzi, i parcheggi di piazza Caduti dei Lager, Beccaria e Alberti), per Mario Pasquini, già consigliere delegato di Firenze Mobilità, e per Giorgio Formigli, legale rappresentante della Project Costruzioni, esecutrice dei lavori. Per Firenze Mobilità e Project Costruzioni, chiamate in causa per responsabilità amministrativa, i pm hanno chiesto rispettivamente una condanna alla pena pecuniaria di 400 mila e 600 mila euro.
Secondo le accuse, le due società hanno gonfiato i prezzi del sottopasso, contabilizzando indebitamente costi non sostenuti, e d´accordo con l´architetto Di Benedetto hanno determinato un maggior costo per il Comune di almeno 3 milioni di euro. Ieri l´avvocato Bagattini, a nome del sindaco, ha depositato una consulenza secondo la quale le imprese avrebbero gonfiato i prezzi di oltre 5 milioni. Il tutto a fronte di una «semplificazione» dell´opera rispetto al progetto iniziale, che comprendeva collegamenti verticali fra sottopasso e piazza sovrastante (che doveva essere tutta pedonale) e gli affacci verso la Fortezza, e doveva costare 7 milioni e mezzo. Alla fine invece l´opera si è ridotta al solo sottopasso e alla piazza sovrastante (non più tutta pedonale), ad un prezzo che nel 2004 fu determinato dall´architetto Di Benedetto e dalle società in 13 milioni di euro, poi «scontato» del 20%. I pm hanno depositato ieri in aula dei documenti interni a Firenze Mobilità e a Project Costruzioni, risalenti al 2007, nei quali il costo definitivo del sottopasso risulta pari a 6,8 milioni di euro ed è validato dalla società di consulenza M&A, che operava per conto delle banche finanziatrici. Documenti che, a loro giudizio, provano la truffa ai danni del Comune. Gli avvocati D´Avirro, Valignani, Traversi, Gennai, Ventura, Polcri e Flora replicheranno il 19 novembre. Intanto domani, davanti al Gip Anna Favi, si apre l´udienza preliminare del secondo procedimento su tutte le altre opere del project, nel quale la procura contesta anche la corruzione e ipotizza un danno per il Comune di oltre 20 milioni.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news