LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA - Il gioiello barocco di piazza di Spagna apre il museo di Propaganda Fide
CARLO ALBERTO BUCCI
La Repubblica 20-10-10, pagina 11 sezione ROMA




DOPO sei anni di restauri, una valanga di polemiche per i milioni di finanziamento pubblico arrivati da Arcus a un palazzo del Vaticano, e con ancora in corso un' inchiesta della procura di Perugia per corruzione che vede coinvolti l' ex ministro Pietro Lunardi (salvato ieri dal no a procedere della Camera) e l' ex prefetto di Propaganda Fide, Crescenzio Pepe, il gioiello di piazza di Spagna apre finalmente al pubblico. Frutto dell' ingegno di Gianlorenzo Bernini e Francesco Borromini, il palazzo dal 9 dicembre svelerà le collezione d' arte che, tra volute barocche e allestimenti moderni, costituiscono il Museo di Propaganda Fide. «I 15 milioni e 742mila euro che abbiamo speso, cinque dei quali elargiti dalla società interministeriale Arcus, sono serviti soprattutto per la messa in sicurezza dell' edificio, che presentava seri problemi di stabilità: molte sale avevano vistose crepe», ha spiegato ieri padre Massimo Cenci presentando la fine degli interventi che hanno riguardato tutto l' edificio seicentesco e, in particolare,i 1900 metri quadri del nuovo museo. A illustrare il percorso espositivo che sarà aperto al pubblico il 9 dicembre (tutti i giorni fino a Natale, dalle 14 alle 18; ma dal 2011 solo lunedì, mercoledì e venerdì: 8 euro il costo del biglietto intero, compresa però l' audio guida) è stato il presidente del comitato scientifico, Francesco Buranelli. «Si entra da via di Propaganda Fide e, salito il monumentale scalone, si arriva al piano nobile - ha spiegato l' ex direttore dei Musei vaticani - dove abbiamo allestito la collezione secondo due indirizzi: valorizzare la realtà romana del luogo, aprendo le borrominiane cappella dei Re Magi e biblioteca; e dare conto dell' opera di evangelizzazione portata avanti nei secoli dalla Congregazione». Ecco allora lo spazio compresso, inconfondibile, realizzato da Borromini nella cappellina dedicata ai primi uomini giunti da terre lontane a rendere omaggio al Bambino( L' adorazione dei Magiè dipinta da Giacinto Gimignani) e quello più ampio, solenne, intagliato nel legno e nelle librerie della biblioteca borrominiana. Del Bernini è rimasta la facciata sulla piazza, rimodellata sull' impianto cinquecentesco. Mentre sono del Novecento gli ambienti interni che, posti all' inizio del percorso espositivo, sono stati trasformati per creare una sala multimediale con un gigantesco planisfero sul quale i visitatori vedranno scorrere le diecimila foto, molte d' epoca, sull' opera dei missionari nel mondo. La lunga quadreria propone tele del Sei e del Settecento in cui spiccano le opere di Alessandro Tiarini e di Corrado Giaquinto. Perla e curiosità della collezione è il Ritratto ideale di Ezzelino Romano. Era attribuito a Gaspare Landi (1756-1830). Rimuovendo la cornice dorata è spuntata però fuori la firma: "Antonio Canova sculptor pinxit, Roma 1793". «Tecnica e iconografia - spiega Buranelli - mimano un' opera del Rinascimento. Ma la mano è quella del maestro neoclassico che coprì appositamente la sua firma». Una burla ben fatta per trarre in inganno i suoi colleghi. Ma anche per gabbare i posteri.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news