LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

«La genialità del passato unico stimolo per i giovani». Gillo Dorfles inaugura il Festival della creatività a Firenze
Francesca Cavini
Nazione – Firenze 21/10/2010

In un’intervista recente, Gillo Dorfies, artista, saggista, docente universitario e critico d'arte, fondatore nel 1948 del Movimento per l'arte concreta, ha dichiarato che ultimamente il «buono non sa cosa farsene del bello e il bello si avvicina sempre più al cattivo». Ed è con questo spirito disincantato e ironico che oggi Dorfles viene a inaugurare il Festival della Creatività al cinema Odeon alle 15. Parlerà delle idee importanti per l'umanità, quelle che ci hanno cambiato la vita, insieme al filosofo e docente di estetica Aldo Colonetti, alla redazione di Alfabeta 2 e al presidente della Regione toscana Enrico Rossi. Allora, professore, qual è idea più importante per lo sviluppo dell'umanità? «Non c’è un'idea più importante delle altre, bisogna tenere conto di tutte: filosofiche, politiche, religiose». Cosa pensa di questa iniziativa? «Sono contento di venire a Firenze, ma mi dispiace che non sia più quella di una volta. Però quella odierna è una buona iniziativa, un momento per unire energie e idee». Cosa rimpiange della Firenze del passato? «Mi piaceva quando c'erano Bonsanti, Michelucci, il clima e il fervore delle Giubbe Rosse, del gabinetto Vieusseux, cose superate, ma che hanno lasciato un vuoto». Pensa che qualcuno abbia raccolto l'eredità culturale e creativa di quell'epoca? «Longhi, Spadolini, Chiari hanno fatto molto per Firenze e per l'Italia, ma non mi pare ci sia un ricambio sufficiente ». Quindi, da dove si potrebbe ripartire? «Difficile dare consigli, ma se a Firenze hanno fatto la stazione di Santa Maria Novella e la Chiesa dell'Autostrada e oggi non c'è niente è colpa degli uomini». Iniziative come quella odierna, che fa parte di un brain storming lungo quattro giorni, possano costituire un opportunità? «Può darsi, per esempio se i giovani vengono al dibattito è possibile abbiano stimoli per fare qualcosa di nuovo». Cosa pensa delle nuove generazioni, spesso accusate di essere apatiche? «Sono sempre ottimista e non mi pare ci sia da parlar male dei giovani di oggi. Purtroppo se c'è poca creatività non è colpa degli uomini, ma delle istituzioni» In che senso? «Se si riducono le scuole, si tolgono le cattedre e si diminuisce l'istruzione, i giovani peggioreranno sempre più. E' un momento dove l'entusiasmo giovanile è diminuito rispetto agli anni Sessanta e Settanta ma direi che i giovani sono poco aiutati e questo influisce, la mancanza di aiuti impoverisce le attività culturali». Come vede il panorama artistico italiano oggi? «Mi pare molto vivace sia nelle arti visive sia in quelle musicali, un po' meno nella letteratura. Ma non sono pessimista». Lei ha compiuto cento anni lo scorso aprile. Come si fa ad arrivarci così in forma? «Perché faccio oggi quello che facevo trenta anni fa. Forse lo faccio anche male, ma non me ne accorgo».



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news