LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MILANO - Così grande, così fragile ecco l' arte vulnerabile
BARBARA CASAVECCHIA
La Repubblica 22-10-10, pagina 15 sezione MILANO




UN VOLTO solcato di rughe, alto otto metri e impresso magicamente dalla fotosintesi sui sottilissimi fili d' erba di un «prato» verticale. L' installazione Testament del duo inglese Ackroyd & Harvey è l' opera che traduce meglio lo spirito della mostra Terre Vulnerabili, inaugurata ieri sera all' Hangar Bicocca. Il lungo sottotitolo dell' esposizione, Le soluzioni vere vengono dal basso, serve a spiegare come è nata: anziché farsi prestare opere già finite, la nuova direttrice artistica Chiara Bertola (affiancata da Andrea Lissoni), ha chiesto agli artisti tempo per incontrarsi e disponibilità a lavorare in gruppo, per decidere insieme come partire alla conquista dell' Hangar. Un passo alla volta. Anche la mostra crescerà lentamente: ad ogni nuovo capitolo - a gennaio, marzo, aprile 2011 - si aggiungeranno altri artisti e lavori ai 14 già presenti, fino a raggiungere quota 30. Niente colpi di scena spettacolari: il percorso è giocato sull' evanescenza e la fragilità, il tema scelto da Bertola come filo conduttore per il 2011. «Vorrei che il pubblico immaginasse questa mostra come un giardino da coltivare», ha spiegato. Un po' spoglio, almeno in questa fase autunnale. Nella prima sala, al buio, il film Terra Madre di Ermanno Olmi si confronta con il video girato da Rä Di Martino nella casa parigina dell' architetto Yona Friedman, ingombra fino al soffitto di maquette delle sue «utopie concrete». In un angolo, scorrono le vignette de La Terra spiegata agli extraterrestri di Friedman, mentre Christiane Löhr stende a terra un paesaggio lillipuziano in gesso e crini di cavallo. Nell' Hangar vero e proprio, dove campeggiano imponenti le Torri di Kiefer, Mona Hatoum appende alle travi una gigantesca ragnatela in fili d' acciaio e sfere di cristallo. Alberto Garutti fa piovere fogli di carta bianca da una fotocopiatrice appesa al soffitto, dedicando la sua opera A chi guarderà in alto. Stefano Arienti nasconde un' Italia in schegge di vetro tra due dipinti alti 20 metri, un albero e una trave metallica, in bilico tra natura e tecnologia. Mario Airò evoca il mito di Atlantide, Alice Cattaneo disegna ombre sottili con le sue scultura, mentre i vasi di ghiaccio di Elisabetta Di Maggio, scioltisi nottetempo per un incidente, sono in riallestimento. Da ultime, come un fregio ironico, sfilano le Monna Lisa in pongo rimodellate dall' irriverente collettivo austriaco dei Gelitin, spogliate da ogni aura. Per capire se la mostra riuscirà, proprio abbassando i toni e intrecciando i dialoghi, a vincere la sua scommessa con la grandeur dello spazio, bisognerà aspettare i prossimi mesi. Del resto, come ha ricordato in conferenza stampa l' AD Gianluca Winkler, la Fondazione Hangar Bicocca sta marciando sul filo di un' economia ridotta all' osso. Il budget necessario al funzionamento annuo della struttura si aggira attorno ai 300.000 euro, la metà di quanto entra in cassa tramite i soci fondatori e le sponsorizzazioni, lasciando poco margine per l' organizzazione delle mostre. Inevitabile - e onesto cambiare strategia e fare i conti con la fragilità della propria situazione.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news