LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Tradate - Da De Chirico a Dalì, un grande museo gratis per tutti
Manuel Sgarella
varesenews, 14-10-2010

“Quando il pensiero supera il gesto” è nome del museo che stanno costruendo i fratelli Boga e che conterrà le opere della loro collezione privata, uno spazio per le mostre itineranti e uno per i giovani emergenti

Museo Boga a Tradate“Quando il pensiero supera il gesto”. È il nome del nuovo grande museo che i fratelli Boga, noti imprenditori tradatesi, leader nazionali e internazionali nel settore dell’arredamento con il gruppo Habitare, stanno realizzando a Tradate, sulla strada Varesina. Un capannone da oltre 3.500 metri quadri che a partire dal 2011 accoglierà opere d’arte come De Chirico, Morandi, Dalì, Fontana, Marini, Matta e molti altri grandi artisti. Quadri, sculture, installazioni, che fanno parte della collezione privata dei tre fratelli; opere tra il ‘500 e il ‘900 che saranno esposte in maniera permanente all’interno del museo. Con ingresso totalmente gratuito.
«Ma non solo - spiegano Fausto, Felice e Cesare Boga -. Ci saranno diversi spazi: oltre a una sezione con le opere permanenti, ci sarà l’area per le mostre itineranti che ospiteremo, ma soprattutto una zona interamente dedicata ai giovani artisti, a coloro che hanno bisogno di farsi conoscere e che in Italia oggi non hanno alcuno spazio a disposizione. L’arte non deve essere fine a sè stessa o a qualche mercante che decide il bello e il cattivo tempo. L’arte deve arrivare e tutti e chi ha qualcosa da dire, da proporre al mondo, deve avere la possibilità di farlo».

Il museo si chiamerà “Quando il pensiero supera il gesto” e si ispira a un movimento che gli stessi fratelli Boga hanno creato negli anni ’80, realizzando opere basate sull'arte e sui grandi personaggi che la hanno attraversata. Opere che saranno esposte all'interno del museo: «L’idea principale del nostro pensiero - si legge nel manifesto del movimento - è l’unità Opera dedicata a Leonardo del movimento "Quando il pensiero supera il gesto"trascendente delle e nelle forme, dei e nei colori, dei e nei contenuti, del e nel vivere quotidiano, delle religioni. Con le quali entriamo in rapporto con le cose terrene ed anche, ma soprattutto, con il divino». E ancora: «L’arte è un fenomeno che esiste dalla nascita dell’uomo e deve vivere a distanza di secoli, se è vera arte. Altrimenti è morta nel momento in cui viene creata. Come la visione dell’arte come trasgressione, che porta l’arte non a espressione personale, ma solo ed esclusivamente a fenomeno commerciale, da “commerciante-bottegaio”».

Sul perchè realizzare proprio a Tradate un museo di questo tipo e non in una grande città, i Boga hanno le idee chiare: «Anche il castello di Amboise dove lavorava Leonardo era in mezzo al nulla. L’arte non è espressione di pochi, può essere ovunque. Non è il posto che fa l’arte. La nostra città è Tradate e qua vogliamo lasciare questo segno, dopo una vita che ci ha dato tanto. La cultura è la storia, l'amore per l'arte, per lasciare un segno tangibile e per portare ai nostri figli la cultura dei padri, non solo economica».
«Non ci ispiriamo a nessun modello di museo - concludono -. Abbiamo eccelso in tutti i settori che abbiamo toccato, dall’arredamento alla sicurezza, perchè abbiamo creduto nelle nostre idee. Crediamo anche in questo progetto, dedicato alla diffusione della cultura. Vogliamo essere il canale popolare per la grande arte alla portata di tutti».

14/10/2010

Manuel Sgarella



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news