LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPANIA - Bagnoli patria per una notte dell’architettura «hi-tech»
CORRIERE DEL MEZZOGIORNO 24 ott 2010 Caserta

In duemila per l’apertura della Porta del Parco

NAPOLI— Bagnoli ha aperto la Porta del Parco agli architetti internazionali, per una notte l’area dell’ex Italsider si è trasformata nella patria internazionale dell’architettura hi tech. Con una ospite di eccezione: Amanda Levete, pluripremiato architetto inglese tra i più importanti esponenti della bionic architecture. L’avanguardia, insomma, che la Levete porterà anche nelle idee che sta applicando alla futura stazione della metropolitana di Monte Sant’Angelo, a cui sta lavorando insieme al collega angloindiano Anish Kapoor. La serata di ieri ha visto circa duemila invitati, molti vip, tra i quali Ben Evans, direttore del London Design Festival; l’ambasciatore palestinese Ateyeh Sabri; David Tronzano, brand manager del Bombay Saphire; il cantautore Edoardo Bennato. Si è trattato della ventunesima edizione del The Inspirational Design happening’s che per l’appuntamento del 2010 ha scelto appunto la Porta del parco dell’area dell’ex Italsider, perché ha una configurazione urbanistica innovativa. Finora, infatti, questo tipo di happening’s si sono svolti in luoghi caratterizzati da un sensazionalismo urbanistico: piscine monumentali, aquari romani, ex mercati generali, ex carceri. Approdando per la prima volta a Napoli, l’idea della Bombay Saphire — società che ha curato la kermesse, famosa nel mondo per l’omonimo gin — è stata quella di sponsorizzare l’apertura di un pezzo di città: la Porta del Parco di Bagnoli, appunto. Alle 18 si ha quindi preso il via l’open talk dell’architetta nell’auditorium, poi è stata la volta del cocktail party. Tre i tipi di cocktail offerti: il Bombay Collins, fatto a base di gin Bombay Saphire (succo di limone, zucchero, soda e fetta di limone); il Boombay Bramble (sempre con gin Bombay, sciroppo di zucchero e liquore alle more); infine, il Bombay tonic (gin Bombay, fetta di limone e acqua tonica). Gli heppening’s della Bombay Saphire hanno ricevuto anche il primo premio come location e il secondo come migliore evento pubblico. Per la prima volta, dunque migliaia di persone hanno potuto entrare liberamente nella struttura della Porta del Parco e, oltre a partecipare all’heppening, hanno potuto visitare la piazza la piazza nata nella zona dell’ex Italsider, il Centro wellness (che sarà gestito della Terme Castiglione), e la Caffetteria (dal Gruppo Vegezio). Di grande impatto è stato il gioco di luci che ha visto alternare il bianco che normalmente illumina la Porta del Parco col blu, colore tipico della «Bombay Gin Saphire». Ai primi di novembre la Ma su Bagnoli si alza anche la voce polemica dell’associazione Napolipuntoacapo, che ha annunciato per domani un Corteo di 50 persone coperte da un lenzuolo, «50 fantasmi», sul Pontile di Bagnoli per bloccare la vendita del primo lotto di suoli ai privati. tra l’altro, l’associazione critica la scelta di un nuovo auditorium che rappresenterebbe «un’opera superflua» considerato che in zona «ci sono già altri due auditorium pubblici, a pochi metri: quello della Città della Scienza e quello della Mostra d’Oltremare».



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news