LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Campi Flegrei. Piscina Mirabilis e musei ai privati, fronda del Comune
Elisabetta Froncillo
Mattino – Napoli 28/10/2010

Bacoli. L'appello per rendere fruibile i beni nei Campi Flegrei: Al Municipio la cabina di regia»
L'amministrazione Pdl vota una mozione contro governo e industriali

BACOLI. Piscina Mirabilis, Museo Archeologico dei Campi Flegrei, Castello Aragonese di Baia, Cento Camerelle, Terme Romane, Dragonara, Sacello degli Augustali. Questi sono soltanto alcuni dei monumenti che potrebbero essere gestiti dai privati secondo la proposta avanzata dall'Unione degli industriali al vaglio di un tavolo tecnico presso il governo. Da mesi ormai si parla di quello che dovrebbe essere un passaggio epocale che punta esclusivamente al rilancio totale delle strutture archeologiche e alla creazione di sviluppo, turismo e un'economia florida, oggi del tutto assente nel settore. Ma a partire da chi o da cosa? Da dove? Con quali protagonisti? Sono questi gli interrogativi che stanno spingendo l'amministrazione bacolese, guidata dal sindaco Pdl Ermanno Schiano (anche consigliere provinciale), a lavorare per tentare di bloccare o quantomeno diventare protagonista in un progetto di filiera simile a quello proposto dagli industriali, ma come attori esclusivi gli enti pubblici e le Soprintendenze. «Il Comune deve essere la cabina di regia - afferma il sindaco eletto con una coalizione di centrodestra - in cooperazione con gli altri enti, come Provincia, Regione e ovviamente la Soprintendenza, che si è mostrata molto disponibile nei confronti della proposta dell'amministrazione». Una mozione in merito è stata votata dal Consiglio comunale di Bacoli per tentare di smuovere le acque, tentando di remare verso una soluzione etnocentrica. La soluzione auspicata è un tavolo di concertazione con Soprintendenza e Regione, cui è stata affidata la gestione del patrimonio monumentale grazie a un accordo siglato con il ministero. Certo, il dubbio nasce: perché soltanto oggi, nel momento in cui s'è concretizzata la possibilità di intervento dei privati, l'ente comunale si è ricordato di poter essere protagonista quasi indiscusso creando una sorta di società in house capace di far confluire sotto la gestione delle istituzioni pubbliche tutti i servizi relativi alla fruizione del servizio turistico, dall'accoglienza alle visite, dalla custodia alla manutenzione? Nessuna amministrazione precedente si è difatti preoccupata di intervenire in un passato neanche molto lontano. Erano gli anni della Scabec, l'altra grande società a partecipazione regionale, figlia del governo bassoliniano, che durante la propria esistenza, così come ricordano i tanti dossier mandati in onda sulle reti nazionali, e come le testimonianze dei turisti sconcertanti ancora echeggiano all'uscita dai percorsi archeologici: minimi servizi fatti di poco personale e scarsa preparazione all'accoglienza, causata anche dai continui tagli. Una mozione, quella del Comune di Bacoli, che giunge più come La proposta Schiano auspica un tavolo con Provincia, Regione e Soprintendenza richiesta di Sos, per rendere fruibile l'intero complesso di beni monumentali, molti dei quali oggi vantano custodi di tutto rispetto, come la famosa detentrice di chiavi della Piscina Mirabilis. Regione e ministero dunque ascolteranno la richiesta dell'ente locale, che tenterà in questo modo di bloccare il progetto degli industriali, visti come invasori di campo, e non come reali aiutanti. Gli organismi superiori continueranno a portare parallelamente avanti l'idea di realizzare nei Campi Flegrei un modello sperimentale di gestione comune, con il contributo decisivo delle risorse private. Sino a oggi nessuna realtà mista è riuscita ad organizzare il settore, nonostante piogge torrenziali di finanziamenti e progetti, provocando paradossalmente una fuga dal territorio di migliaia di potenziali turisti, complici le negligenze da parte delle amministrazioni locali fino a questo momento che hanno soltanto accresciuto la massa di disoccupati del settore e ammazzato il turismo. Il cambio di timone governativo annuncia però un mutamento radicale dell'intero sistema. Ora si attende l'analisi della mozione presentata da Schiano e lo sviluppo di questa in sede ministeriale.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news