LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Ferrara. Tremonti taglia i fondi per la Shoah
Nuova Ferrara 28/10/2010

Rischia il libro ebraico. Franceschini: il museo è al sicuro
Allarme da Roma sul fronte delicato del Museo dell'ebraismo e della Shoah. A lanciarlo è stato il senatore democratico Roberto Della Seta, anche se il serata Dario Franceschini lo ha in parte ridimensionato. «Un'autentica vergogna - ha tuonato Della Seta - Berlusconi e Tremonti con l'ultima Finanziaria riducono di oltre il 30% i fondi destinati al Museo nazionale dell'ebraismo italiano e della Shoah di Ferrara, l'unica istituzione museale italiana che si occupi di coltivare e trasmettere la memoria degli ebrei italiani del prezzo che pagarono all'Olocausto». E' la solita logica dei tagli lineari tremontiani ma stavolta, denuncia Della Seta, «la scelta è particolarmente inaccettabile: decurtare uno stanziamento che ammontava a poche centinaia di migliaia di euro significa zero per le finanze pubbliche e invece pesa moltissimo sulla vita e l'attività del solo museo nazionale italiano dedicato alla Shoah. Mi auguro che il ministro Bondi, al quale ho rivolto un'interrogazione urgente, intervenga quanto prima per riparare questo errore». Si tratta, ha spiegato poi il capogruppo Pd alla Camera, che il progetto del museo lo ha seguito fin dall'inizio, del taglio di un terzo del finanziamento per il funzionamento annuale della Fondazione Meis, che è di 750mila euro: «Un atto grave, che cercheremo in tutte le maniere di contrastare, ma che per fortuna non pregiudica il progetto in se. Quel finanziamento lì, che è il più consistente, viaggia per conto proprio». In effetti i fondi per il funzionamento della Fondazione sono stati utilizzati, ad esempio, per la Festa del libro ebraico (200mila euro), e per gli studi comparativi sui musei ebraici nel mondo. Qualche timore per la prosecuzione della fiera ieri si nutriva, a Palazzo Municipale, anche perchè il peso finanziario quest'anno è stato tutto sulle spalle del Meis, ma è azzardato fare previsioni prima di avere certezze. Sono invece al sicuro, nelle casse della soprintendente Carla Di Francesco, i 12,5 milioni di euro stanziati a suo tempo dal governo per realizzare il museo. Non basteranno, come ha detto più volte la stessa Di Francesco, ma intanto possono avviare e sviluppare il progetto. Oggi pomeriggio è previsto un passo avanti importante: il consiglio di amministrazione della Fondazione, presieduta da Riccardo Calimani, si riunirà a Ferrara per nominare, tra l'altro, il quinto componente della giuria incaricata di valutare i progetti. Gli altri quattro giurati sono stati già nominati dalla soprintendente, quindi, se la scadenza odierna sarà rispettata, nel giro di due-tre mesi si dovrebbe scegliere il progetto più adatto per trasformare l'ex carcere di via Piangipane nella sede del museo. Si tratta del primo atto concreto per quello che dovrebbe diventare il fiore all'occhiello dell'urbanistica ferrarese del nuovo millennio, una sfida di livello davvero europeo. E su questo sarà più difficile per Tremonti mettere becco



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news