LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Salemi, bocciate le spese di Sgarbi "Io porto turisti, qui cercano poltrone"
MASSIMO LORELLO
GIOVEDÌ, 28 OTTOBRE 2010 LA REPUBBLICA - Palermo



Duro scontro dopo il no del Consiglio comunale ai debiti fuori bilancio per la mostra di Caravaggio





«Andare via? Sarebbe una sconfitta».
E restare è una vittoria, sindaco Sgarbi?
«No, è una sconfitta pure quella. Purtroppo in paese rinnegano e combattono il grande successo che Salemi sta ottenendo nel mondo».
Vittorio Sgarbi è furibondo, il che non è esattamente una novità. Ma stavolta a farlo imbestialire è stato il Consiglio comunale della città che amministra: Salemi. Il parlamentino del paese in provincia di Trapani non ha riconosciuto come debiti fuori bilancio le spese sostenute per le mostre di Caravaggio, Rubens e Guercino, nonché le uscite per il Festival del cinema religioso. «Sono tutti delle zucche vuote, dovreste guardarli in faccia. Impugneremo le delibere di bocciatura e procederemo in tutte le sedi, perché non vi è alcuna motivazione logica ma solo politica».
Di quale politica?
«La politica che ha l´obiettivo di nominare assessore o presidente di commissione il più incompetente col solo obiettivo di assicurargli un po´ di soldi per tirare a campare. Ormai in Sicilia è un continuo cercare incarichi anche da mille euro al mese. Da quando sono sindaco, in città i visitatori sono arrivati a migliaia. C´erano prospettive imprenditoriali importanti ma, sì e no, è stato aperto un ristorante. E questa subcultura si ripercuote sul bene pubblico».
Può fare qualche esempio?
«Gliene faccio uno: mi sono battuto perché si bloccassero le costruzioni e parallelamente si rimettessero a posto le case vecchie. E invece c´è un idiota che sta costruendo un edificio di cemento armato con un volume gigantesco a fianco della bellissima fornace del Seicento. Ma come si fa?».
Politici di lungo corso, come l´ex dirigente della Dc Pino Giammarinaro, si sono battuti per farla eleggere sindaco. Ma cosa si aspettavano da lei?
«Pensavano che fossi utile perché sono famoso ma, contestualmente, erano certi che gli avrei lasciato spazio per i loro affari. Io, invece, il sindaco lo faccio davvero e ci ho pure rimesso tanti soldi».
A cosa ha dovuto rinunciare?
«Mentre Benigni e Saviano fanno i martiri ma poi, quando vanno in televisione, vengono regolarmente pagati, io non posso ricevere soldi per via dell´incarico di primo cittadino. Eppure anche le pietre sanno che faccio aumentare gli ascolti. Tuttavia non mi dimetto da sindaco. Se i consiglieri non mi vogliono, provino a sfiduciarmi».
Lo faranno?
«Ma se quando arrivo in paese se la fanno sotto...».
A proposito, ma quando lei va a Salemi chi viene ad accoglierla?
«La gente non è contro di me. E io mi ritrovo sempre con gli assessori che poi sono quelli che lavorano sul serio. A proposito, dovrò nominarne un paio, dato che due recentemente si sono dimessi. Bisogna continuare a lavorare almeno per chi in paese crede nel vero cambiamento e non si scoraggia».
Però l´anno scorso il suo assessore più famoso, Oliviero Toscani, si è scoraggiato e ha tolto il disturbo.
«Toscani si è convinto che fosse la mafia a tenere tutto paralizzato. In realtà è la colla, come la chiama lui, che blocca tutto. Ci si muove solo per cercare piccoli incarichi con i quali stipendiare gli amici. Il resto deve rimanere fermo».
Questo immobilismo lo si potrebbe rappresentare artisticamente?
«Lo abbiamo già fatto. Il bravissimo Cesare Inzerillo, nel Museo della mafia, ha inserito alcune mummie come quelle delle Catacombe dei cappuccini: è un mondo di morti, di zombi».



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news