LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Parla il Sottosegretario ai Beni Culturali Giro: "A Roma monumenti vulnerabili. Serve maggiore vigilanza"
Antonio Venditti
Italia Sera 29/10/2010

Sul blitz effettuato poco prima dell'alba di mercoledì scorso, firmato "My Trastevere", che ha visto degli sconosciuti bendare rutti i busti del Gianicolo e le statue di Gioacchino Belli e di Trilussa, appendendo al loro collo anche un cartello con una poesia in romanesco con cui si reclamava una cultura "scomparsa", è intervenuto il sottosegretario ai Beni culturali Francesco Giro.
Come giudica l'azione "culturale" di questi sconosciuti?
E' un'azione condotta in modo abbastanza spregiudicato e contraddittorio: da un lato si dice di voler difendere la cultura, dall'altro se ne sfregiano le espressioni di bellezza e armonia. Mascherare i busti del Gianicolo e le statue di Trilussa e del Belli con dei bavagli non mi sembra un'azione molto intelligente. Naturalmente il problema della difesa della cultura esiste, ma non mi sembra questo il modo migliore per farlo, soprattutto in un quartiere come Trastevere che ha bisogno di ben altro, ossia di forti iniziative contro il degrado e di un'azione sinergica tra l'Amministrazione comunale e il nostro Ministero per difenderne anche le strutture architettoniche, che sono di grande pregio storico-artistico. Questa iniziativa'con cui si pretende di difendere la cultura ottiene il risultato inverso, perché la si colpisce al cuore. Non è possibile mascherare i busti del Gianicolo!
Non pensa che sia necessario un maggior controllo dei monumenti da parte delle forze dell'ordine?
Certo. Infatti questa iniziativa dimostra che la città di Roma è vulnerabile. Un anno abbiamo avuto l'acqua della Fontana di Trevi tinta di rosso, poi la scalata della Fontana dei Fiumi a piazza Navona, quest'anno abbiamo il bendaggio dei busti degli eroi del Risorgimento e delle statue dei maggiori poeti romani. Passiamo di anno in anno ad assistere a iniziative clamorose a cui siamo costretti ad assistere impotenti e che sono sicuramente anche frutto di una certa disattenzione o mancata vigilanza sui monumenti. Questo produce solo degrado sul nostro patrimonio culturale.
Il suo pensiero circa il filmato sul blitz, visibile su You Tube?
E' la dimostrazione che dietro a questa iniziativa c'è una mano professionale, per cui si percepisce chiaramente l'intento di dar vita ad una provocazione. Il rischio però è quello di mandare in giro un'immagine dell'Italia di una assoluta decadenza, per questo non raggiunge l'obiettivo prefissato. E' in sostanza un'operazione di comunicazione, di marketing virale, studiata a tavolino da professionisti: un'azione di propaganda sicuramente antagonista sia dell'Amministrazione comunale che di quella centrale. Una operazione che finisce con lo schernire il patrimonio culturale e storico alla vigilia del cintocinquantesimo anniversario dell'Unità d'Italia, che meriterebbe di essere ricordato e celebrato in modo più rispettoso. Per quanto mi riguarda continuerò a battermi per potenziare, difendere e tutelare il patrimonio culturale dagli assalti e dal degrado, sia fisico che spirituale e morale.

La carriera in una scheda
Francesco Maria Giro è nato a Roma l'11 maggio del 1963 e uno degli uomini più vicini al Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Laureato in filosofia con una tesi sul pensiero morale francese del 700. Grazie alle sue doti di scrittore ed ai suoi buoni rapporti col cardinale Ruini, diventa subito il punto di riferimento di Berlusconi nei rapporti con il mondo cattolico. Dal 2000 ai 2005 è eletto consigliere regionale di Forza Italia, ricoprendone, nell'ultimo anno della legislatura, la carica di capogruppo. Il 9 aprile 2006 è eletto alla Camera dei deputati e, nel settembre dello stesso anno, viene nominato da Berlusconi coordinatore regionale del Lazio e Commissario per la Città di Roma, incarico che mantiene fino alle consultazioni amministrative del 2008. Nello stesso anno viene eletto al Parlamento nelle liste del Popolo della Libertà, e immediatamente dopo viene nominato sottosegretario ai beni culturali.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news