LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il turismo sfasciato. Solo l'8% degli stranieri va al Sud
Giulio Genoino
ItaliaOggi 29/10/2010

Napoli, da ultima, rivendica un ruolo. Ma il settore arretra

Venezia, Bari, Matera, Torino, Napoli: tutti contro tutti nella «gara» per essere «Capitale europea della cultura» nel 2013, una di quelle designazioni internazionali che sembrano puramente ornamentali ma celano, in realtà, lucrose corsie preferenziali verso i fondi comunitari, cioè quel poco che resta ormai della finanza pubblica nell'Unione europea. Napoli s'è aggiunta in questi giorni alla lista delle altre città candidate, per un sussulto d'orgoglio (nel pieno imperversare dello scandalo dei rifiuti) della sindaco uscente Rosa Russo Jervolino. E avrebbe qualche numero, perchè nel 2013 il capoluogo campano ospiterà (e questo è assodato) il Forum delle culture, gran caravanserraglio internazionale di spettacoli d'ogni genere, mostre e dibattiti in corso in questi giorni nell'edizione 2010, a Valparaiso. Ma è illusorio pensare che qualcuno possa e sappia coordinare le concorrenti ambizioni delle città: visto che da quando, nel '70, le competenze sul turismo sono passate dallo stato alle regioni, la posizione dell'Italia, nella graduatoria mondiale dei paesi a maggior afflusso turistico, è scesa dal numero uno al numero 6 del 2009. Come dire che non c'è coordinamento che tenga. Sono alcuni dei dati emersi ieri a Capri nel corso di un convegno sul futuro del turismo in Campania, che poi diventa metafora del turismo al Sud, organizzato dall'Unione industriale di Napoli attorno al tema del «marketing dell'esperienza», sviluppato in un saggio di Annamaria Milesi. Ma è stato inevitabile discutere dei problemi del turismo in tutto il Sud, dove nel corso del 2009 (dati Unioncamere riclassificati da Invitalia) s'è avventurato soltanto 1'8% dei turisti stranieri arrivati in Italia: il 92% s'è fermato a Roma, molto più a Nord di Eboli. E dove la spesa di questi turisti è stata ancora inferiore alla loro presenza, perché molti hanno optato per soluzioni mordi-e-fuggi da e per Roma, in giornata, magari il tempo di visitare Pompei, il Vesuvio e tornare indietro. Già, Pompei: uno dei tre o quattro siti archeologici più celebri del mondo, dove però (secondo i rilievi effettuati due anni fa dalla Merrill Lynch per conto di un importante cliente internazionale) è sfruttato appena il 5 per cento delle opportunità turistiche. A dirottare lontano dall'Italia e in particolare dal suo pur decantatissimo Sud è la concorrenza qualitativa ed economica di aree molto belle e molto più economiche: un esempio per tutti la Croazia, che nei soli ultimi cinque anni ha costruito e avviato più porti turistici di tutti quelli che funzionano in Italia. Peraltro l'Italia nulla fa per valorizzare i valori positivi che ancora permeano, sul nostro paese, l'immaginario collettivo dei paesi di prevalente provenienza turistica. Il premier spagnolo Zapatero ha dichiarato in pubblico che il suo piano di promozione punta a fare «il contrario di quel che non ha fatto l'Italia». E a nulla vale se le cose, qua e là, nonostante tutto migliorano, come la delinquenza comune, che ha registrato, stando ai dati del questore di Napoli Santi Giuffrè, cali significativi, a due cifre, di tutti i reati cosiddetti minori: furti d'auto, furti con scasso, scippi, rapine. Non serve se nessuno aggiunge attrattive, servizi, valori. E il neo assessore al turismo della Campania, nonché vicepresidente della giunta regionale, Giuseppe De Mita (sì, il nipote), interpellato sulle iniziative per le prossime festività natalizie, ha chiarito che non pretende con esse di attirare alcun turista. Viva la sincerità, ma allora che ci sta a fare?



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news