LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. Servizi museali, revocato lo sciopero
Marco Predieri
Nuovo Corriere di Firenze 30/10/2010

Resta lo stato di agitazione, ma la trattativa fa un passo avanti.
Incontro a Roma con i sindacati
Il Ministero si impegna a garantire l'occupazione ai 400 addetti a bookshop e biglietterie

FIRENZE - Ottenuto nei giorni scorsi l'interessamento diretto del Ministero dei Beni culturali, "ma solo a parole - precisa il delegato sindacale della Cgil, Fabio Giunti" - l'assemblea dei dipendenti di Opera Laboratori, addetti ai servizi al pubblico del Polo Museale Fiorentino, ha ratificato la revoca dello sciopero di otto ore precedentemente annunciato per sabato o domenica prossimi. Facendo un passo indietro, lo stato di agitazione che da qualche mese investe gli addetti alle biglietterie e ai bookshop dei musei statali nella nostra città è legato all'imminente scadenza del contratto che lega la Soprintendenza alla società Opera Laboratori e alla conseguente gara d'appalto per la gestione dei servizi esterni nei suddetti istituti. Una gara alla quale sembra si affacceranno anche colossi esteri del settore e una società legata al Gruppo Mondadori e a Marina Berlusconi, fattori che recano non pochi elementi di incertezza sul futuro lavorativo degli attuali addetti. E' proprio sulla richiesta di opportune garanzie occupazionali da inserire nel bando di concorso, che i sindacati hanno alzato la voce, prima con la Soprintendenza, che ha da subito investito del caso direttamente il Ministero, e quindi con quest'ultimo, che dopo un primo rimpallo di responsabilità ha incontrato mercoledì scorso a Roma i rappresentati dei lavoratori, ricevuti dal segretario generale del Mibac Roberto Cecchi e dal direttore generale Mauro Resca. "E' la prima volta che riceviamo un impegno, nero su bianco, da parte del Ministero, a ricercare entro novembre le garanzie di occupazione per i dipendenti delle società che hanno attualmente in appalto i servizi aggiuntivi nei musei - spiega Fabio Giunti - stiamo parlando del futuro di circa 400 persone. Per ora si è trattato solo di discorsi, ad ogni modo c'è il termine di un mese e in ragione di tale disponibilità abbiamo sospeso lo sciopero, ma lo stato di agitazione e di attenzione permangono. Inoltre dall'assemblea abbiamo rivolto un appello formale al sindaco Renzi, ai presidenti della Provincia Barducci e della Regione Rossi a che si attivino direttamente presso il Ministero per sollecitare un'adeguata e rapida risposta alle nostre incertezze. Nei prossimi giorni chiederemo inoltre un incontro anche col prefetto.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news