LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

PALERMO - Sigilli all' impero del re del mattone sequestro da 30 milioni a Rizzacasa
ROMINA MARCECA
La Repubblica 30-10-10, pagina 10 sezione PALERMO



L' IMPRENDITORE Vincenzo Rizzacasa puntava all' edilizia di lusso. Con la sua azienda, la Aedilia Venusta, avrebbe presto realizzato un residence a cinque stelle nella settecentesca Villa Barone Lanterna che si affaccia sul porticciolo dell' Acquasanta. Un complesso con 15 appartamenti e due studi professionali. La villa, dove sgorgano in una grotta le acque termali, è uno dei beni che la sezione Misure di prevenzione della polizia ha sequestrato all' imprenditore di 63 anni, arrestato a giugno per trasferimento fraudolento di valori e riciclaggio aggravato e tornato libero a settembre. Un patrimonio da 30 milioni di euro riconducibile, secondo le indagini della Procura, all' attività di Rizzacasa legata ai costruttori mafiosi Francesco e Salvatore Sbeglia, soci occulti dell' imprenditore. Quando i poliziotti sono arrivati nella villa dell' Acquasanta hanno scoperto che i lavori erano stati regolarmente concessi. L' autorizzazione era stata firmata nel 2009. Le indagini della Procura, coordinate dall' aggiunto Antonio Ingroia e dai pm Gaetano Paci e Geri Ferrara, continuano per accertare se il complesso, che ha anche una cappella in passato meta di pellegrinaggio, avrebbe dovuto godere della tutela della Sovrintendenza ai beni culturali. «La mafia è una sanguisuga - ha spiegato ieri il questore Alessandro Marangoni, nel suo ultimo giorno a Palermo - Noi continueremo a mettere le mani nelle tasche di Cosa nostra». Il sequestro a Vincenzo Rizzacasa, uno dei più grossi degli ultimi tempi, conta anche diverse aziende, tra cui l' impresa edile «Aedilia Venusta srl» con sede in via Principe di Villafranca 35, costituita nel 2001, sette magazzini in vicolo Monacelli, Stalluzza, via dei Coltellieri e via Luigi Siciliano Villanueva, sei appartamenti in via dei Coltellieri e in via Albergheria, una Mercedes Slk 280, una Smart, una Punto, una 600 e una Volkswagen Touareg 2.5, un autocarro e un motociclo. Sotto sequestro sono finite pure le imprese edili «Immobiliare Sant' Anna srl», con sede in via Agrigento 32, e «Verde Badia srl», in via Giusti 35, costituita nel 2007. Di questa società fanno parte anche i terreni che si trovano in via Badia sui quali è stato costruito un complesso residenziale con quattro edifici a sei piani per un totale di 35 appartamenti con posti auto. Sotto sequestro anche l' impresa edile di Gianlorenzo Rizzacasa, figlio dell' architetto, con sede in via Meli 49 e costituita nel ' 97, e che comprende anche un locale commerciale in via Giovanni Meli 49, e un appartamento di due vani in via Scippateste 4. «Indaghiamo sugli uomini - ha detto l' aggiunto Ingroia - ma dobbiamo indagare anche sui beni». Rizzacasa, come hanno ricostruito gli investigatori, ha costruito negli anni un impero economico. Da preside di una scuola in provincia di Messina ha iniziato la scalata nel mondo dell' edilizia con una piccola impresa intestata al figlio Gianlorenzo. La svolta nel 2005, con la creazione dell' Aedilia Venusta che gli ha consentito di diventare uno degli imprenditori più impegnati nelle ristrutturazioni nel centro storico di Palermo.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news