LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

RISPOSTA A FUMAROLI 'LA CULTURA HA PERSO UCCISA DALLA POLITICA'
MARINA PAGLIERI
La Repubblica 29-10-10, pagina 17 sezione TORINO




IL VEEMENTE articolo di Marc Fumaroli, storico della cultura e membro dell' Académie Francaise, uscito ieri sulla prima pagina di Repubblica («Sei musei dimenticano l' arte per inseguire il mercato» è il titolo), contesta l' abdicazione dello Stato ai compiti di tutela, la deriva culturale legata all' introduzione nei musei di sfilate di moda e concerti rock, la «confusione semantica tra patrimonio culturale e intrattenimento di massa», il conflitto tra politica culturale e affari. Un commento che coinvolge i luoghi della cultura in Italiae Francia e pone interrogativi anche sotto la Mole. Nelle stesse pagine un' inchiesta denunciava la grave crisi in cui versano i musei di arte contemporanea in Italia, chiamando direttamente in causa anche il Piemonte e in particolare il Castello di Rivoli, che, come è noto, non si trova certo, dati i tagli, in condizioni brillanti. Che reazioni hanno suscitato questi articoli tra chi si occupa su vari i fronti di arte e cultura a Torino? «Sono molto pessimista, credo che non si possa più tornare indietro, oggi mancano le basi culturali: è come un vaso che si rompe, non sarà più come prima - dice il direttore del Giornale dell' Arte, Umberto Allemandi - C' è oggi un' antitesi tra qualità e quantità, la nostra è una cultura dei numeri. Poiché la classe politica non ha la competenza richiesta, ragiona sui numeri, quelli dei visitatorio del costo di un' opera». Lo stesso vale, secondo Allemandi, per l' arte contemporanea: «È difficile peri piùe non porta grandi numeri, quindi nemmeno voti: allora i politici tagliano. Ma se la cultura nella loro vita non esiste, in base a che cosa possono tagliare?».È invece assai più ottimista Luca Beatrice, storico dell' arte e critico: «Oggi siamo in crisi, è vero, ma non è detto che le idee vengano solo se ci sono i soldi. Su un punto concordo con quanto è stato scritto ieri su Repubblica, e cioè sulla necessità di rivedere la norma della Finanziaria che prevede che i musei non possano spendere per mostre ed eventi più del 20 per cento di quanto destinato l' anno precedente. È una norma pericolosa, che elude l' ingresso dei privati. Per il resto, contesto le critiche di Marc Fumaroli, nel senso che la grande arte del passato, da Picasso agli Impressionisti, alla nostra Arte Povera, è stata fatta e lanciata con l' aiuto fondamentale dei mercanti. Per quanto riguarda ancora i musei di arte contemporanea, il problema è che l' 80 per cento delle risorse va al mantenimento dei contenitori, mentre si dovrebbe investire sui progetti culturali e sugli artisti». Guido Curto, direttore dell' Accademia Albertina, concorda su quest' ultimo punto: «Guardi, per quello che mi riguarda il Castello di Rivoli potrebbe anche chiudere come museo e divenire un grande centro di formazione, perché è lì che si gioca la scommessa per il futuro. Ed è solo nell' alta formazione che l' Italia può competere coni paesi emergenti, come la Cina. Penso anche che i musei di arte contemporanea si trovino in una sorta di crisi ontologica, nel senso che c' è una contraddizione tra la creatività che guarda al futuro e il concetto di museo. In base a quali criteri si definisce quali opere di oggi devono entrare in un museo? Per quanto riguarda infine quanto scritto da Fumaroli, concordo solo in parte. Non credo che i nostri spazi museali debbano diventare frigoriferi che custodiscono il passato, quel concetto non funziona più. Sono d' accordo invece quando critica un certo marketing che si fa nei musei, l' idea veltroniana della società dello spettacolo e il prevalere dei numeri».



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news