LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La politica si fermata a Pompei
Marco Simoni
Unit 9/11/2010

C' un rischio che mi sembra incombente nel dibattito pubblico italiano. Quello di fare di Berlusconi il capro espiatorio di vent'anni di immobilismo economico e sociale, e nello stesso tempo inaugurare un nuovo ventennio gattopardesco in cui tutte le energie continuano ad essere impegnate per salvaguardare le pi diverse posizioni di rendita e potere. Certo, Berlusconi un capro espiatorio piuttosto grosso ed efficace e, al pari di altri capri espiatori collettivi, Craxi in primis , ha un non invidiabile carico di responsabilit politiche dirette per la condizione in cui giunta l'Italia, riassunta con dolore dal crollo della Domus dei Gladiatori di Pompei. Anche nel caso di questa vera tragedia nazionale, trovo irrealistico e superficiale - e lo dico da non esperto di beni culturali, ma da italiano ferito - attribuire la responsabilit del crollo ai tagli delle ultime due finanziarie. Come se la cura e la tutela del patrimonio artistico sia soggetta a volatilit di ventiquattro mesi. Davanti a reperti millenari si tratta, io credo, di affermazioni che rifiutano esplicitamente di confrontarsi seriamente coni problemi veri. Io penso che la dignit politica imporrebbe a Bondi di dimettersi, il fatto che non sia accaduto suggerisce che gli sfugga la gravit dell'accaduto. Ma allo stesso tempo, da parte di tutti gli operatori culturali, dei ministri precedenti, dei soprintendenti, ho solo sentito incolpare dell'accaduto scelte politiche di questo governo, e qualche volta anche dei precedenti. Io non ci credo. O meglio, evidente che la politica negli ultimi vent'anni si dimostrata incapace di approvare riforme che avviassero l'Italia in un cammino di progresso e sviluppo. Ma sono altrettanto certo che esistano delle responsabilit specifiche, in capo a chi delle diverse istituzioni nazionali aveva ed ha la responsabilit. Pompei non uno "qualsiasi" dei reperti del nostro patrimonio, Pompei. E non si arriva al crollo di un muro per due anni di tagli, perch anche a trovare una responsabilit diretta, quei due anni di tagli sarebbero stati solo la goccia che ha fatto traboccare un vaso. Allo stesso modo, un paese senza Berlusconi non far un solo passo in avanti se la politica prima di tutti, ma con lei le persone che hanno responsabilit nel paese, se ne servir da capro espiatorio per continuare ad evitare di compiere scelte urgenti, per dedicarsi esclusivamente alla difesa di s, e al rifiuto istintivo di confrontarsi con la realt e le ragioni della decadenza. Perch, come accadde alla sinistra italiana dopo il 1989 e al paese dopo il 1992, se non si fanno i conti con le vere cause di una crisi, impossibile trovare soluzioni e crescere, e si finisce per rimanere impantanati.



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news