LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Pompei. Pd: pronti a sfiduciare Bondi. E il Fli prepara la mozione
Daniela Preziosi
il manifesto 9/11/2010

Mercoled il ministro alla Camera. Forse la replica a Veltroni

Il Pd cerca l'incidente, come lo chiama gi il futurista Italo Bocchino, per mandare sotto il governo e aprire formalmente la crisi. Per questa ragione Pier Luigi Bersani all'indirizzo di Fini e dei suoi tuona: Basta traccheggiare. Intanto oggi pomeriggio ha convocato alla sede del Nazareno i segretari regionali e a seguire, in serata, il coordinamento del Pd, i big del caminetto. Argomento, riferito in politichese, sviluppare tutta una serie di iniziative in Parlamento e non solo. Bersani valuta che si alla vigilia della crisi e vuole preparare il partito all'accelerazione. E, non ultimo, deve discutere - ex post - con tutto il gruppo dirigente la manifestazione dell' 11 dicembre. Una scelta che potrebbe rivelarsi particolarmente azzeccata: il corteo potrebbe arrivare a pochi giorni dalla caduta del governo. La finanziaria arriver nell'aula di Montecitorio il 16 novembre. Chiusa in qualche maniera la partita del bilancio, una riunione di capigruppo dovrebbe calendarizzare la mozione di sfiducia contro Bondi per il crollo della scuola dei Gladiatori di Pompei. Il Pd prepara un 'tostissimo' dossier, con tanto di foto inedite delle ruspe in mezzo alle colonne del sito archeologico, come annuncia Matteo Orfini, della segreteria Pd. Con ogni probabilit il dossier sar presentato alla stampa gioved, ed il core business della mozione. Anche se sul testo, al momento, la presidenza del gruppo di Montecitorio tesse una delicata rete di trattative diplomatiche. Se va in porto, potrebbe essere il sasso che produce la slavina sotto la quale seppellire il governo Berlusconi. Ieri mattina Dario Franceschini ha chiesto ufficialmente al ministro Bondi di venire a riferire in aula sui crolli di Pompei. A stretto giro il ministro, che pure dichiara di non avere niente da rimproverarsi, ha annunciato il suo intervento a Montecitorio mercoled mattina alle 11. Per il Pd, al posto del capogruppo Dario Franceschini, potrebbe parlare niente meno che l'ex segretario Walter Veltroni, gi ministro dei Beni culturali nel primo governo Prodi, che ha spinto molto per la convocazione di Bondi in aula. Se andasse proprio cos, sarebbe una sorprendente prova di unit del gruppo dirigente. Ma sar il coordinamento di stasera a decidere. Bersani farebbe fatica ad opporsi a una tale richiesta, se arrivasse. Anche perch la manifestazione dell'11 dicembre ha cancellato d'imperio la prima uscita pubblica del gruppo dei 75 (che pure incontrava qualche rallentamento organizzativo). Dopo il confronto in aula, il Pd dovrebbe riunire le opposizioni per stilare una mozione di sfiducia da calendarizzare con urgenza. Il testo non stato depositato gi ieri perch il Pd che pure secondo Bersani non traccheggia vuole guadagnare tempo per tessere la tela con Fli. Che potrebbe essere il briscolone. Per l'Udc, infatti, Roberto Rao ha comunicato la disponibilit a votare la sfiducia a patto che la voti Fli. Quanto a Fli, il falco Fabio Granata ha gi chiesto le dimissioni del ministro dal palco di Bastia Umbra, accolto da un'ovazione. Ieri ha confermato la richiesta, aggiungendoci un immediate: Dopo aver sentito le parole e le giustificazioni di Bondi, dopo anni di commissariamento di Pompei, si rafforzata negli italiani l'idea di una sua totale inadeguatezza nella gestione del pi grande patrimonio culturale del mondo. L'Italia e la sua cultura meritano ben altro di un ministro sostanzialmente ed esclusivamente solo ministro della Propaganda. Si dimetta e chieda l'istituzione di questo nuovo ministero al premier Berlusconi. Una provocazione. Anzi due, perch aggiunge: E se per mercoled sul fronte del governo non si smosso niente, la mozione di sfiducia la presentiamo noi. Il Pd si pu fidare? Il'nuovo' Bersani - quello che convoca la piazza e attacca il premier che frequenta minorenni e persino minaccia di 'correre da solo' se gli alleati non sono disponibili a un 'patto vincolante' - non accetta l'immagine del traccheggiatore. Che anzi butta nel campo di Fini. E chiaro che si sta perdendo troppo tempo. Accettiamo consigli, ma sappiamo noi come fare l'opposizione. Abbiamo visto per primi quale sarebbe stata la situazione, e ora ci comporteremo con coerenza e anche con combattivit. Ma di fatto il bandolo della matassa ancora una volta fra le mani del Fli, il cui voto su Bondi fa la differenza. Tant' che nel frattempo il Pd lascia cadere nel vuoto la richiesta l'ennesima sfiducia generale a Berlusconi avanzata ieri da Antonio Di Pietro. E appoggiata, dall'interno del Pd, da Arturo Parisi. Ma niente da fare, nel Pd, dove la valutazione che un voto contro Berlusconi rischia di ricompattare il Pdl. Il crollo di Pompei non solo una perdita enorme per il nostro patrimonio storico, ma anche il simbolo dello sfascio cui questo esecutivo ha condannato il Paese. Firmeremo la mozione di sfiducia a Bondi, ma insufficiente: tempo di formalizzare la crisi e mandare a casa tutto il governo, dice il capogruppo Idv Massimo Donadi.



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news