LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

AMBIENTE - "Abuso di podere": passa con la fiducia l'ultimo ecomostro.
Michela Bongi
Il Manifesto

La maggioranza approva in senato la delega ambientale.
Un solo articolo lungo 16 pagine e 54 commi.

E' un'altra sanatoria.

Con qualcosa in pi: saranno condonati senza limiti anche gli abusi edilizi all'interno delle aree protette. Gli ambientalisti insorgono.

In aula i verdi protestano con cartelli e striscioni (e Pera gli espelle): La legge mette in salvo Berlusconi per gli illeciti nella villa in Sardegna
-----------------------------------------

L'aula di palazzo Madama approva il condono nelle aree tutelate.


Parchi finalmente al riparo da speculazioni.
Aree protette che grazie al governo Berlusconi restano tali.
Il ministro dell'ambiente Altero Matteoli, gi noto come Attila, magnifica il provvedimento che ieri ha scaldato palazzo Madama.

In aula, tirati fuori all'improvviso da centinaia di senatori dell'opposizione, spuntano cartelli e striscioni: Viva villa Certosa.

Per villa Certosa state spogliando l'Italia.

Villa Certosa casa abusiva delle libert...

Subito dopo alcuni senatori e senatrici si sfilano la giacca, si sbottonano la camicia per mostrare magliette stampate con gli stessi slogan. Riguarder forse anche la dimora sarda del premier quella che Matteoli, ancora lui, chiama mini-mini sanatoria?

Figurarsi: Continuando di questo passo, l'opposizione ci accuser di qualsiasi cosa. Comprese le condizioni meteorologiche, replica alle proteste il vicepremier Gianfanco Fini. Insomma, solo contumelie, insulti, catastrofismi.

Eppure il governo, dopo aver messo a punto il maxi-emendamento al disegno di legge di delega ambientale che contiene la sanatoria di reati paesaggistici, ha ritenuto anche di dover porre l'ennesima (la numero 23) fiducia sul testo.

E cos dai banchi del centrosinistra si levata una sonora protesta.

Risultato: registrazione della seduta da parte della Rai sospesa, cos come la seduta stessa, e cinque senatori verdi, Sauro Turroni, Loredana De Petris, Fiorello Cortiana, Anna Donati e Stefano Boco (rei di aver inscenato lo spogliarello mentre parlava il presidente della commissione ambiente, il forzista Emidio Novi), censurati e espulsi dall'aula da uno scosso Marcello Pera, presidente dell'assemblea.

Fatti sgomberare i senatori scostumati (che in realt hanno lasciato l'aula autonomamente, senza bisogno dell'intervento dei commessi), il governo ha ottenuto rapidamente la fiducia e il via libera al provvedimento (che ora torna all'esame di Montecitorio): 158 s, 2 no e un'astensione.

Alla votazione l'opposizione non ha partecipato, ancora in segno di protesta contro il provvedimento incostituzionale (Gavino Angius, capogruppo dei Ds). Contro la nuova legge vergogna - protesta il verde Turroni - firmata dai deputati Previti e Ghedini (quest'ultimo, forzista avvocato del premier, smentisce, e Turroni ribatte: E' vero, forse Ghedini non ha scritto il maxiemendamento, deve averlo dettato).

Il senatore della Margherita Nando Dalla Chiesa annuncia per marted la presentazione di una proposta di legge: Norme per la valorizzazione della canzone napoletana, con un vitalizio per Mariano Apicella.

Ma la perla della giornata la riserva il relatore del provvedimento, il senatore nazional-alleato Giuseppe Specchia.

Che per difendere in tutti i modi il testo e il premier, decide di immolarsi, sebbene nei giorni scorsi avesse dichiarato che lui dal maxiemendamento il condono lo avrebbe escluso.

In aula propone invece un'indagine conoscitiva su tutti i parlamentari per verificare quanti di noi, a cominciare da me, hanno fatto costruzioni abusive.

L'opposizione trasecola.
La Casa berlusconiana cerca di tenere il punto ma a tenerla insieme ancora una volta solo la fiducia. La Lega accantona le sue perplessit - dice il senatore Umberto Chincarini - ma con rammarico e, appunto, solo per il voto di fiducia.



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news