LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

RIETI La politica ignora il degrado della Piana.
28.11.2010



Dopo il fotovoltaico la volta degli appelli per vedere realizzati i servizi essenziali. C asciani (Uil) chiede interventi concreti contro la bbandono.




La Piana Reatina Finisce nuovamente al centro di discussioni sul suo futuro

Si inasprisce lo scontro politico sul fotovoltaico, ma la situazione di degrado nella Piana Reatina aumenta sempre di pi e la classe dirigente della nostra citt continua a far finta di non sentire. Prosegue senza sosta il bailamme intorno allo sviluppo o meno della Piana reatina e, se ieri il protagonista della giornata stato il rischio di vedere proliferare gli impianti di pannelli fotovoltaici (con conseguente richiesta dintervento rinnovata dalla Provincia alla Regione), oggi la volta delle denunce contro lincuria e labbandono. A sindacare stavolta Alvise Casciani della Uil che torna a denunciare pubblicamente e per lennesima volta lo stato di assoluto abbandono in cui versa una delle zone pi importanti della citt. A finire sotto accusa linefficienza della classe dirigente che non si vede solo dai piani di sviluppo, ma anche dalla gestione dellordinario. E questo il caso del sottopasso di via Di Carlo che, alla minima minzione, costringe gli automobilisti a lunghi giri per entrare o uscire dalla citt sotto la costante e imperterrita indifferenza della politica. Una segnaletica inadeguata quanto ignorata ha fatto il resto, ovvero il solito fiume di inversioni a U in via Loreto Mattei. Alvise Casciani non pu che osservare quindi che Rieti una citt immobile che non sa trovare soluzioni a nessuno dei suoi tanti problemi. E avanti cos - prosegue critico e polemico - fino alla prossima tornata elettorale, in attesa di nuove promesse. In questo clima generale, il sindacalista ribadisce che la Piana va preservata e, in merito a questo, chiede alla politica come e quando abbia intenzione di farlo e perch il Reatino non pu essere considerato un territorio di pregio da preservare con fatti e non con parole. Oggi nella Piana non c illuminazione pubblica, non c una rete di metano, non c un sistema fognario degno di tal nome. Come possibile tutto ci? Vogliamo preservare tutto questo,vivendo fuori dal mondo o provare a dare i servizi essenziali a tutti gli abitanti della Piana? Queste le domande di Casciani che sollecita le istituzioni nel dare risposte concrete e visibili. In tale senso la Uil proseguir la propria opera di sensibilizzazione, cos come fatto gi in passato, (anche se invano), e comunque ad oggi la situazione sembra grave e la politica continua ad ignorare tale stato. Dopo le polemiche legate al fotovoltaico si pensa cos allo stato generale del sito paesaggistico che dovrebbe ospitarli che, a quanto pare, sembrerebbe gi gravato da altri problemi

Leonardo Ranalli

http://www.corrieredirieti.it/news.asp?id=23


news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news