LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

A Pompei crollo continuo, gi il muro del Lupanare
Susy Malafronte
Mattino 2/12/2010

Il ministero: nessun allarme
Un crollo dopo l'altro a Pompei: con la forte pioggia gli scavi sembrano sbriciolarsi. Cedono altri due muri dopo quello della casa del Moralista. Ma il ministro dei Beni culturali, Bondi, rassicura: Devo ancora vedere la relazione ma sul caso c' una spaventosa strumentalizzazione. Anche per il sovrintendente degli scavi non c' allarme. Ma per gli esperti potrebbe essere a rischio 1'80% del sito archeologico.

La pioggia battente continua a cadere sulla citt dissepolta, e la citt dissepolta continua a cadere sotto la pioggia. Ieri mattina altri due crolli hanno interessata l'area archeologica. A cedere all'usura, all'incuria, al tempo e alle infiltrazioni sono stati la parete del Lupanare piccolo - una delle venti domus minori dell'eros che nell'antica citt romana intrattenevano i ricchi commercianti - che si trova alle spalle della casa del Centenario, in un quartiere di domus chiuso al pubblico, e il muro divisorio di una bottega anonima lungo via Stabiana, angolo via degli Augustali. In linea d'aria i due edifici sono a cinquanta metri di distanza, entrambi, distano dalla Domus dei Gladiatori, crollata lo scorso 6 novembre, circa cinquecento metri. Due crolli insignificanti, secondo quanto dichiarato dalla soprintendente Jeannette Papadopoulos. Ma altri due crolli. Appunto. Quattro in soli venticinque giorni. Ad accorgersi dell'ennesima ferita inferta alla regina dei monumenti archeologici (solo dalla pioggia?), sono stati per l'ennesima volta i custodi, gli uomini radar che supervisionano 24 ore su 24 il patrimonio archeologico tutelato dall'Unesco. Ieri mattina, tra le 7 e le 7.30, si verificato il cedimento per un'altezza di circa due metri e per una larghezza di circa tre metri della parte superiore del muro grezzo in opera incerta divisorio tra i civici 1 e 2 della Reg. VII, ins. 2, lungo la via Stabiana, angolo via degli Augustali. La zona stata immediatamente transennata e, secondo quanto diffuso dalla soprintendenza, si stanno gi mettendo in atto i primi interventi. Contestualmente stato rilevato anche il cedimento della parte superiore della parete d'accesso di un piccolo ambiente laterale di servizio della casa detta del Lupanare Piccolo (Reg. IX, ins.5, nr.16), zona proibita alle visite. Anche in questo caso - spiegano dalla soprintendenza - si sono immediatamente posti in opera gli interventi del caso. Le cadute di tali parti murarie - spiegano i tecnici dell'ente di Porta Marina Superiore - vanno verosimilmente riportate alla perdita di coesione della malta antica che le legava a seguito delle martellanti piogge di questi giorni. Per la soprintendente ad interim, il cui incarico terminer il 31 dicembre prossimo, si tratta di episodi possibili. I crolli recenti nel corso della vita di uno vasto sito archeologico di 2000 anni, soprattutto in condizioni climatiche come quelle di questi giorni e che non devono generare alcun allarmismo n generare casi sensazionalistici. A dare per primo la notizia dei nuovi crolli stato il sindaco di Pompei Claudio D'Alessio che sta vivendo momenti di apprensione per il futuro incerto della Pompei archeologica. Gli 007 della procura di Torre Annunziata, intanto, continuano ad effettuare sopralluoghi sulle zone interessate dai vecchi e dai nuovi crolli. Nel mirino degli inquirenti sono finiti i dossier sugli appalti degli ultimi due anni. Sotto la lente in queste ore c' il brogliaccio dove i custodi annotano tutti i crolli constatati nel corso dei turni di lavoro. Il procuratore Diego Marmo vuole capire se i tecnici della soprintendenza hanno sempre risposto con interventi puntuali alle segnalazioni di crolli denunciate dagli addetti alla vigilanza.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news