LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Tomba etrusca a Villa Torlonia: bellissima, ma unimitazione. Rimasta nascosta per 150 anni: gli affreschi ancora in ottimo stato
DANILO MAESTOSI
Il Messaggero, 20 Ottobre 2004

Una tomba etrusca tappezzata di decorazioni e affreschi ancora intatti, a due passi da Porta Pia. Peccato che sia finta, uno dei tanti capricci retro di cui i principi Torlonia, ultimi arrivati sulla scena della nobilt capotolina, avevano imbottito la propria residenza sulla Nomentana. Ma uno stupendo e fino ad oggi sconosciuto falso dautore di 150 anni f che apre inediti squarci sulla vita e sui gusti di questa famiglia di banchieri mecenati che segn con la sua inarrestabile ascesa il secolo daddio della Roma Papalina.
La scoperta avvenuta a fine estate nellarea del cantiere che da qualche mese avvolge il Casino nobile, giunto finalmente al restauro dopo una trafila iniziata nel 1977 con lapertura al pubblico del parco. Merito della caparbia curiosit di Alberto Vusnardo, un istruttore delle Belle Arti che da 12 anni collabora sul posto al rilancio della villa. Sullo spiazzo in cui nel 1943 Mussolini, che elesse questa dimora a propria residenza, aveva fatto costruire e interrare un bunker antiaereo, cera una botola, cementata a sigillare un apertura circondata da una imponente corolla di lastre di pietra. Romano Mussolini mi aveva raccontato che allepoca il foro era coperto da una grata, da bambino si divertiva a gettarci gi i sassi. Una grotta, una cisterna? Un giorno di pioggia , a lavori fermi ho deciso di scoperchiarlo e andare a darci unocchiata,calando gi una scala. Scesi un paio di gradini ho puntato la lampada e ho visto lampeggiare sulle pareti delle sagome dipinte. Ma la sorpresa pi forte venuta quando ho messo in piedi sul fondo, un pavimento di terra battuta coperto di melma, e mi sono girato attorno. Una sala a cupola completamente coperta di affreschi in ottimo stato, di cui si era persa lesistenza.
Gi, che emozione penetrare in questa misteriosa catacomba. Il cunicolo dingresso decorato con un intreccio di foglie di palma strettisimo, poi, toccata terra, la vista si allarga in una cavit circolare, una decina di metri di diametro, scandita da una ventina di piccole nicchie bordate da riquadri geometrici e da una corona di donnine in peplo. Alzi gli occhi e ti abbraccia lo stupore di un triplice anello di figure che si avvita verso la volta rotonda e schiacciata. Tre cortei di leoni, pantere, grifoni, cinghiali, cervi cani, strani uccelli, intervallati da cornici con motivi floreali. I corpi dipinti in nero, i contorni rosso scuro. Un po bestiario da bosco mediterraneo, un po zoo fantastico di mostri e chimere. I colori a tempera sono ancora smaglianti, anche se in alcune zone, laria e lumidit hanno subito cominciato ad intaccarli con patine di condensa.
Il modello iconografico evidente- spiega Alberta Campitelli, direttrice della villa- Si tratta dellimitazione di una tomba etrusca, rimodellata secondo il gusto ridondante e accademico dellOttocento. Villa Torlonia piena di questi omaggi al passato, libere ricostruzioni in stile di epoche e architetture con cui i committenti cercavano di emulare fasti e prestigio di antiche dimore come villa Adriana o imitare le attrazioni di altre ville nobiliari, come villa Chigi, villa Albani o villa Borghese. Due templi greci, finte rovine, un anfiteatro modellato come il mausoleo dAugusto in parte distrutto in parte ora interrato davanti al Casino dei Principi, una serra e una torre che echeggiano lOriente delle Mille e una Notte, un campo da tornei . E allinterno dei palazzi pitture, stucchi e arredi che evocano di volta in volta il mondo greco e il Rinascimento, Pompei e lEgitto, il gotico o il Medioevo. Nessuna meraviglia che il Torlonia, si siano voluti ritagliare anche un angolino etrusco ispirato alle tombe che proprio in quegli anni emergevano dagli scavi nelle loro tenute di Vulci e Cerveteri. La data? Sicuramente dopo il 1840. una guida uscita quellanno non ne fa menzione. Lautore ? Si, grazie alla memoria del nostro istruttore, labbiamo individuato da un vecchio schizzo che prima non eravamo riusciti a interpretare e che ritrae proprio questo falso sepolcro. E stato eseguito da Gian Battista Caretti, larchitetto novarese ingaggiato da Alessandro Torlonia per ampliare e rimaneggiare il Casino nobile. Forse abbiamo individuato anche il pittore, Brumidi, unartista che fu poi chiamato ad affrescare Il Campidoglio di Washington. La funzione di questo monumento? Alessandro Torlonia lo commission come una chicca da esibire ai suoi ospiti. La cripta illuminata da torce era raggiungibile dallesterno attraverso due tunnel: uno tagliato e distrutto dal bunker di Mussolini, laltro, ora tamponato e da scavare, che punta verso il teatro dove probabilmente sbocca. Ma come escludere che quel tempio funebre sia stato usato anche per riti diniziazione, magari qualche riunione della Massoneria per cui il Principe simpatizzava?



news

13-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news