LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

SICILIA - Al centro strade pulite, nei quartieri spettacolo indecente
LA SICILIA Marted 28 Dicembre 2010





Natale con i rifiuti lasciati per "regalo" sotto l'albero. Patern con un doppio volto per queste festivit natalizie appena trascorse. Se il centro, infatti, anche oggi si presenta pulito, le periferie sono rimaste ricettacolo per tonnellate di sacchetti di immondizia, in strada ormai (in molti casi) da venti giorni circa. Zona Ardizzone, come il quartiere Scala Vecchia, zona Coniglio, come il quartiere di San Biagio ed ancora, il quartiere di Fonte Maimonide. Tutte le aree sono accomunate da un paesaggio caratterizzato dai rifiuti che trasbordano per decine di metri fuori dai cassonetti (la situazione peggiore in corso Marco Polo con circa trecento metri di rifiuti che ieri sono stati dati, ancora una volta, alle fiamme), mentre un intenso fetore (nonostante le rigide temperature di questi giorni) si espande nell'aria circostante. Una situazione inaccettabile, se si pensa che il Comune ha pagato regolarmente gli stipendi per tempo, sottraendoli dalle casse comunali (quindi somme detratte, come ormai accade da tempo, ai servizi per i cittadini). La motivazione del disservizio da legare ai giorni di chiusura della discarica, registratisi a met mese.
Ad oggi, infatti, non si riusciti a smaltire l'immondizia accumulatasi nella settimana in cui la discarica di Motta Sant'Anastasia, gestita dalla Oikos, in segno di protesta contro il mancato pagamento del servizio, ha lasciato fuori i cancelli gli autocompattatori dell'Ato CT-3 che smaltiscono l'indifferenziata in contrada Tirit.
Da Simeto-Ambiente evidenziano che tutto dovrebbe tornare alla normalit entro il 31 dicembre. Viste le condizioni sembra difficile, se si pensa che la discarica ha riaperto da pi di una settimana e ad oggi si riusciti a ripulire solo il centro. Si spera che almeno per Capodanno, dunque, le strade ed i quartieri torneranno puliti, per evitare l'avverarsi del tanto famoso detto rifiuti a Capodanno rifiuti tutto l'anno. Intanto, per quanto riguarda le novit attese per il 2011, il piano rifiuti dell'Amministrazione comunale, ieri mattina stato inviato da Simeto-Ambiente al Consorzio che dovr esaminarlo anche se gi proprio il Consorzio si espresso qualche giorno fa per voce del suo presidente, Concetta Italia, evidenziando come il contratto non pu essere modificato fino alla sua scadenza, fissata per il prossimo settembre. Come si ricorder, il piano dell'amministrazione paternese proponeva la riduzione oraria per alcuni lavoratori oltre all'eliminazione di alcuni servizi. Altro cambiamento, questo certo a partire da gennaio, riguarda il trasferimento delle competenze per la riscossione della Tia. Simeto-Ambiente lascer la gestione ad ognuno dei 18 Comuni che devono pensare al primo problema legato alla riscossione, quello dell'evasione.
Mary Sottile


28/12/2010



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news