LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CAMPANIA - Palazzo Pinto. Dipinti napoletani del Sei e Settecento dal Veneto
29/12/2010 IL MATTINO




Palazzo Pinto. Dipinti napoletani del Sei e Settecento dal Veneto il titolo della mostra curata da Mario Alberto Pavone ed allestita alla Pinacoteca provinciale (fino al 30 gennaio). Il percorso espositivo intende puntare l'attenzione sulla fortuna del barocco napoletano, seguendo le tappe della progressiva affermazione degli artisti napoletani nellarea veneta. Il tutto sulla scorta degli ultimi studi sul collezionismo veneto, che attraverso la rilettura degli inventari delle famiglie nobili, hanno portato a riscoprire l'interesse di collezionisti e committenti per i maggiori interpreti del barocco attivi in ambito meridionale come Luca Giordano, Paolo De Matteis, Francesco De Mura e Francesco Solimena. In mostra 18 grandi opere del Sei e del Settecento, provenienti dai principali musei del Veneto e da collezioni private, tra cui il S. Matteo di Luca Giordano. Museo diocesano. Fino al 6 gennaio, apertura straordinaria del museo diocesano di Salerno dalle 9 alle 13, mentre il primo gennaio ci sar orario continuato fino alle 19. Il soprintendente per i Beni artistici e storici di Salerno, guidata da Maura Picciau, ha voluto nel corso delle festivit natalizie far conoscere ad un vasto pubblico le importanti opere che ne costituiscono il nucleo, tra cui primeggia la preziosa collezione degli avori medievali. Il ciclo salernitano, del XII secolo e raffigurante episodi del Vecchio e del Nuovo Testamento, costituisce la pi vasta e completa raccolta unitaria di tavolette davorio del Medioevo cristiano esistente al mondo. Saranno inoltre aperte le sale che ospitano, tra laltro, la Croce dipinta di Pietro Barliario, la Croce di Roberto il Guiscardo ed un affresco staccato proveniente dalla chiesa di Santa Maria de Lama. Nei giorni feriali, alle 11, si terr, su prenotazione, una visita guidata al ciclo eburneo, estesa il mercoled e venerd anche ai depositi e laboratori del museo. Certosa di Padula. La soprintendenza per i Beni architettonici e paesaggistici di Salerno e Avellino, diretta da Gennaro Miccio, aderisce al progetto Campania/Artecard Contrasti della Scabec (Societ Campana Beni Culturali) finanziato dalla Regione Campania, che prevede lapertura delle celle della mostra di arte contemporanea Le Opere e i Giorni della Certosa di Padula, il megaprogetto curato da Achille Bonito Oliva, fino al 6 gennaio 2011. Per loccasione, nei giorni 29 e 30 dicembre 2010 e 2,3,5 gennaio 2011 sar organizzata una visita guidata al giorno, dalle 11.30 alle 13.30. Il 4 e 6 gennaio le visite guidate saranno due: alle 10.30 e alle 18. Frac. A sanare la grave dimenticanza della sua Napoli il Frac, il museo regionale di arte contemporanea di Baronissi che ha dedicato a Guido Biasi, artista che ha segnato una delle pagine pi alte nel dibattito degli anni Cinquanta, una pregevolissima retrospettiva (fino al 27 febbraio), curata da Massimo Bignardi e Claudia Gennari con una selezione di cinquanta opere che va dal 1953 al 1980: dalle opere nucleari, eseguite a met del decennio Cinquanta a fianco di Mario Colucci, Mario Persico, Tony Stefanucci, Franco Palumbo - momento documentato da una specifica sezione - a quelle degli anni Sessanta, realizzate dopo il trasferimento a Parigi, dove la sua arte, pittorica e letteraria, si nutre di nuova linfa. Percorso che prosegue con le Mnmothques, le Musologies, le Mmoires e i Palimpsest, eseguiti nel corso dei decenni Sessanta, Settanta fino alla morte avvenuta a Parigi nel 1982. Cava de Tirreni. Mostra del Costume depoca a Cava de Tirreni. Questottava edizione (fino al 31 gennaio, sala convegni Gino Avella, ex Mattatoio, dalle 17 alle 19,30) dedicata ai Longobardi del Sud. I costumi in mostra, realizzati dalla sartoria teatrale Arianna di Corridonia (Macerata) sono di propriet dellEnte culturale Citt Regia che ha esposto anche i bozzetti del costumista Giancarlo Colis, sulla base dei quali saranno realizzati i nuovi costumi del settore Sbandieratori e Musici. Oltre ai costumi di foggia quattrocentesca e seicentesca - spiega Antonella Palumbo - dal 2011 gli sbandieratori indosseranno i costumi risalenti allepoca longobarda e il gruppo dedicher il proprio vessillo al principe Arechi. Scafati. Angelo Casciello. Spazi del mio gesto. Opere 1979-2009 il titolo della mostra che ha inaugurato il nuovo corso del restaurato Polverificio borbonico di Scafati. Nelle venti sale poste al primo piano e nel cortile del complesso, i curatori Massimo Bignardi e Giuseppe Zampino hanno disegnato un percorso espositivo che, attraverso centodieci opere tra sculture, dipinti, disegni, grafiche e maquette, raccontano la straordinaria esperienza di un artista tra i principali interpreti della contemporaneit.



news

22-06-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 22 giugno 2018

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

16-03-2018
Podcast episode 23: The death of Venice?

14-03-2018
SETTIS ed EMILIANI: Le ruspe su alcuni villini di Roma

20-02-2018
Documento del Coordinamento delle Società Storiche a proposito della libera riproduzione in archivi e biblioteche

14-02-2018
Consulta Universitaria Nazionale per la Storia dell'Arte e la Società Italiana di Storia della Critica d'Arte manifestano la loro piena solidarietà a Christian Greco

14-02-2018
NOTA DEL COMITATO SCIENTIFICO DEL MUSEO EGIZIO

09-02-2018
Italia '900. Settima edizione di Visioni d'Arte organizzata dall'Associazione Culturale Silvia Dell'Orso

09-02-2018
Lettera di API (Archeologi Pubblico Impiego) MiBACT al Ministro sulla Scuola del Patrimonio

23-01-2018
Museo Egizio, solidarietà dal Consiglio Superiore dei beni culturali

19-01-2018
La Dea di Morgantina in tournée? Una lettera dell'archeologo Malcolm Bell con una nota di Pier Giovanni Guzzo

11-01-2018
Firenze, il David di Michelangelo "vestito" dalle proiezioni di Felice Limosani

09-01-2018
E' on line il bando il bando di selezione allievi del Corso "Scuola del Patrimonio"

Archivio news