LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Maxxi, Macro, Pelanda, ora la Citt Eterna pure contemporanea
Gabriele Simongini
Tempo - Roma 31/12/2010

A Roma per l'arte contemporanea il 2010 stato un anno eccezionale, perlomeno dal punto di vista dei nuovi spazi espositivi. A fine maggio hanno infatti aperto il Maxxi di via Guido Reni (costato 150 milioni di euro e realizzato a singhiozzo, lungo dodici anni di cantieri) e il rinnovato Macro di Via Nizza che ad inizio dicembre statti completato anche con la nuova ala. Due musei al femminile firmati da due archi-star come Zaha Hadid e Odile Decq. Ma non va dimenticata per le sue enormi potenzialit l'apertura di un nuovo gigantesco spazio per la creativit contemporanea, la Pelanda, nell'area del Mattatoio: 5000 mq che comprendono sale espositive, due teatri di studio avanzatissimi, una sala di registrazione, 6 atelier, una galleria polifunzionale, una foresteria, due aule. Legata-al Macro diretto da Luca Massimo Barbero, la Pelanda dovrebbe rafforzare la propria vocazione di grande laboratorio per la formazione artistica e creativa, in stretto collegamento con l'Universit e le Accademie. D'ora in avanti Roma con questi spazi, a cui si aggiungono i padiglioni del Macro Future a Testaccio, pu vantare una superficie espositiva dedicata all'arte contemporanea che ha pochi eguali in Europa e forse nel mondo. Ma non sono tutte rose e fiori. Maxxi, Macro e la Pelanda hanno bisogno di molti fondi solo per la gestione ordinaria, per non parlare dei costi di un'adeguata programmazione di eventi. Complessivamente le strutture che fanno capo al Macro richiedono un investimento di almeno dieci milioni di euro all'anno ed altrettanto sar il fabbisogno del solo Maxxi. E sono stime prudenti, quasi di basso profilo. Cos, per attrarre partner privati senza troppi vincoli burocratici, il Maxxi nato come Fondazione e il Macro lo diventer fra breve. Finora l'afflusso di pubblico, addirittura entusiastico nei primi giorni di apertura, pu vantare buoni numeri. Ma la vivacissima attivit espositiva del Macro, concepito quasi come una multisala adatta a soddisfare tutti i gusti, sta surclassando quella del Maxxi, pi ingessata e rivolta agli addetti ai lavori.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news