LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Cementificazione selvaggia. Gli scempi alle Eolie per un voto sbagliato.
Mariateresa Conti
il Giornale

Il vicepresidente della regione Sicilia si giustifica: Non abbiamo capito che stavamo approvando la norma che da il via libera alla costruzione degli alberghi. Il caso finisce alla Ue

La giustificazione, in qualche modo, peggiore del male. Gi, perch se esecrabile -e infatti ha provocato un putiferio- il fatto che il Parlamento siciliano, con un emendamento inserito nelle pieghe dell'assestamento di bilancio, abbia dato il via libera alla costruzione di otto alberghi in quel paradiso terrestre ancora quasi incontaminato costituito dalle isole Eolie, ancora pi esecrabile l'ipotesi che i deputati dell'Assemblea regionale siciliana abbiano dato il disco verde alla cementifcazione di Lipari e dintorni senza neanche rendersene conto, nel marasma della maratona d'Aula notturna. Eppure, esattamente questa la giustificazione che ieri stata addotta da un esponente autorevole della maggioranza di governo, il vicepresidente della Regione Francesco Cascio (Fi), che ha anche la delega al Territorio. Una precisazione, accompagnata dall'assicurazione che nessuno scempio edilizio toccher le Eolie, che pure non bastata a mettere a tacere le polemiche che divampano, furiose, su questo tema e che adesso approderanno all'Ue, cui si sono rivol-ti diversi eurodeputati. Ai voti -ha spiegato Cascio- doveva essere messo l'emendamento che sopprimeva l'articolo. In realt, nella concitazione dei lavori d'aula, il presidente ha chiesto di votare sul mantenimento dell'articolo. Ecco perch anche esponenti dell'op-posizione, presi alla sprovvista, hanno votate a favore della deroga. Comunque, stiano tutti tranquilli, non verr autorizzato alcuno scempio. Tutto infatti verr demandato ad una conferenza di servizi alla quale l'assessorato al Territorio sar presente e vigiler, perch mai alcun intervento che deturpi il territorio possa essere autorizzato. Pi che a parole, tutti coloro che dicono di essere a favore dell'ambiente e di voler tutelare il territorio devono dimostrare con i fatti i loro propositi. A cominciare, ad esempio, dalla presenza in Aula quando si discutono questi argomenti. Ma la presidenza dell'Ars smentisce la tesi dell'errore nella conduzione d'Aula: N la presidenza dell'Ars -afferma il vicepresidente del Parlamento siciliano, l'onorevole Salvo Fleres, replicando alle accuse dell'onorevole Santo Liotta (Prc)- n la stessa Assemblea tutta possono farsi carico delle disattenzioni di qualche deputato che non conosce le procedure. Nel caso specifico stato rispettato il regolamento alla lettera, ma ci non toglie che, qualora si fossero verificate perplessit, e non accaduto, si sarebbe potuta chiedere la controprova del voto. La verit che l'Ars, a torto o a ragione, ha voluto quella norma, votata ad ampia maggioranza.
Al di l del rimpallo di responsabilit sul voto, le polemiche divamparlo, furibonde. E spaccano la stessa maggioranza di centrodestra. Fortemente critico l'assessore regionale al Turismo, Fabio Granata (An), che ha preso le distanze dal provvedimento lanciando accuse. Contro di lui ha annunciato querela un altro parlamentare di centrodestra, l'onorevole Alberto Acierno (Siciliani uniti). Durissimi anche il ministro per l'Ambiente, Altero Matteoli, e il sottosegretario per i Beni e le Attivit culturali con delega all'Unesco (in caso di cementificazione le Eolie potrebbero essere depennate dalla lista di siti patrimonio dell' umanit) Nicola Bono: II voto del parlamento regionale -afferma quest'ultimo- incomprensibile e pericoloso per il futuro delle Eolie.



news

21-02-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 21 febbraio 2020

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

Archivio news